Calenda, ancora un’adesione da Forza Italia: entra in Azione il veneto Roberto Caon

82
in foto il deputato Roberto Caon (Imagoeconomica)

“Dopo un’attenta riflessione sull’importanza per l’Italia di garantire continuità all’agenda Draghi e la necessità di portare a termine tutti i progetti in corso per modernizzare e sviluppare il mio territorio ho scelto di raccogliere la sfida lanciata a Padova da Carlo Calenda e di entrare a far parte della squadra di Azione”. Lo dichiara il deputato di Azione, Roberto Caon. “Bisogna offrire ai giovani un’istruzione di qualità, abbattere le tasse per i neolaureati che entrano nel mondo del lavoro, attrarre nuovi investimenti attraverso innovazione, capitale umano e accordi di libero scambio con gli Stati Uniti e mettere in sicurezza i finanziamenti europei del Recovery fund. Ma soprattutto voglio continuare a portare avanti tutto il lavoro fatto in Parlamento per il Veneto, dall’alta velocità Padova-Bologna, all’idrovia Padova-Mar Adriatico. Lavorerò per l’istituzione di una zona franca doganale nel padovano con l’obiettivo di attirare investimenti e creare nuove opportunità di lavoro per i giovani e le partite iva. E poi abbiamo una proposta seria e concreta sull’autonomia. Si tratta di progetti e infrastrutture indispensabili per la messa in sicurezza e la modernizzazione del territorio che non possono restare in sospeso e che vanno portate a termine il prima possibile. È il momento di agire, per l’Italia e per il Veneto”.