“Cambi climatici colpa dell’uomo”, l’allarme in un rapporto Usa

24

Washington, 8 ago. (AdnKronos) – Un rapporto stilato da scienziati di 13 agenzie governative statunitensi denuncia i gravi effetti dei cambiamenti climatici, sottolineando che l’attività umana è una delle principali cause di questo sconvolgimento. Lo rivela il New York Times, spiegando che il rapporto è ancora in attesa dell’approvazione dell’amministrazione di Donald Trump, notoriamente scettica su questo tema. Alcuni scienziati citati dal quotidiano dicono di temere che il testo venga soppresso.

Secondo lo studio, la temperatura media negli Stati Uniti è cresciuta rapidamente e drasticamente a partire dagli anni Ottanta, tanto che gli ultimi decenni sono stati i più caldi degli ultimi 1500 anni. Migliaia di studi, condotti da decine di migliaia di scienziati, hanno documentato la realtà dei cambiamenti climatici, scrivono gli estensori del rapporto, secondo i quali “vi sono diverse linea di prova che dimostrano come le attività umane, specialmente le emissioni di gas serra, siano primariamente responsabili per i recenti cambiamenti climatici”.

Il rapporto fa parte del National Climate Assessment, un documento che va preparato ogni quattro anni, secondo quanto stabilito dal Congresso americano.