Camera di Commercio Italiana in Spagna e Fcda, patto per lo sviluppo delle imprese ad Alcobendas

52
In foto la firma della convenzione
La Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS) ha firmato questa mattina un protocollo d’intesa con la Fundación Ciudad de Alcobendas (FCDA) – Alcobendas HUB. L’accordo prevede la collaborazione tra le due parti per lo sviluppo di iniziative imprenditoriali, di innovazione e internazionalizzazione di imprese nel territorio di Alcobendas, municipio a 15 chilometri al nord di Madrid con circa 115.000 abitanti e sede di importante aree commerciali, logistiche e industriali.
In concreto, l’accordo mette in evidenza la volontà da parte della CCIS e FCDA di collaborare per promuovere il trasferimento di best practices nell’ambito delle politiche pubbliche a favore dell’innovazione e dell’imprenditoria e favorire il soft landing delle imprese italiane in Spagna attraverso i servizi che mette a disposizione la FCDA tramite Alcobendas HUB.
La ceremonia della firma si è svolta nella sede del Comune di Alcobendas alla presenza del sindaco della città, nonché presidente di FCDA,  Ignacio García de Vinuesa, la direttrice di Alcobendas HUB, Elisabetta Bracco, il presidente della CCIS, Marco Pizzi, il Segretario Generale, Giovanni Aricò, ed il consigliere Economico e Commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, Simone Turchetta.
Per la CCIS, l’accordo con FCDA – Alcobendas HUB rappresenta un’ulteriore tappa nel processo di consolidamento della relazioni con le istituzioni e gli enti locali che operano nel territorio di propria competenza. Un processo che permette di ampiare le opportunità per le imprese di entrambi i paesi, favorendo, in ultima analisi, lo sviluppo delle relazioni economiche e commerciali tra l’Italia e la Spagna.