Camera di Commercio di Napoli, educazione digitale con Grow with Google

94

Prende il via Grow with Google Napoli, l’iniziativa è stata presentata nella cornice del Palazzo della Borsa all’interno della Sala delle Grida, alla presenza di Gianluca Vacca, sottosegretario del Ministero per i beni e le Attività Culturali. Grow with Google si compone di seminari gratuiti per diffondere le competenze digitali e di digital marketing tra le imprese e le istituzioni culturali della città e di uno spazio fisico temporaneo aperto gratuitamente fino al 3 di novembre presso la Camera di Commercio di Napoli che ospita la mostra digitale Napoli Città d’Arte. Cittadini, turisti e appassionati d’arte potranno ammirare gratuitamente, in un percorso interattivo, le opere digitalizzate in altissima risoluzione, custodite in 7 istituzioni partenopee che oggi fanno il loro debutto online sulla piattaforma Google Arts&Culture.

Competenze digitali
Gli imprenditori locali che parteciperanno ai corsi, previsti per il 29 e 30 ottobre, potranno acquisire le competenze necessarie per creare un sito web, posizionarsi sulle mappe online, avviare un e-commerce, utilizzare gli strumenti di promozione digitale e sfruttare al meglio i dispositivi mobili. Allo stesso tempo, i rappresentanti delle istituzioni culturali potranno approfondire gli strumenti che Google mette a disposizione per promuovere il proprio museo o associazione culturale sul web.
Verrà inoltre messo a disposizione, gratuitamente, un servizio di “Digital Check-up”, durante il quale sarà possibile spiegare a un esperto le proprie esigenze e impostare insieme la strategia digitale su misura per la propria azienda. La priorità è chiara: ascoltare le esigenze degli imprenditori, capire le loro difficoltà nel processo di trasformazione e offrire strumenti capaci di portare un vero miglioramento.
Sette istituzioni partenopee portano le loro collezioni online su Google Arts & Culture
Sette istituzioni partenopee – che includono il Museo di Capodimonte, il Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli – portano le loro opere online su Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura sul web. Gli utenti, in ogni parte del mondo, potranno così accedere a oltre 200 opere d’arte del Museo di Capodimonte digitalizzate in altissima risoluzione attraverso Art Camera, a 700 esemplari archeologici del Museo Archeologico Nazionale, più di 10 mostre virtuali del Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, oltre 50 mostre virtuali curate dalle istituzioni partecipanti i cui spazi sono inoltre esplorabili virtualmente con Street View, come per esempio nel caso delle Catacombe di Napoli e il Parco dei Muraels).

Spazio interattivo aperto a tutti per visitare la mostra “Napoli città d’arte”
Dal 30 ottobre al 3 novembre il Palazzo della Borsa si trasforma in uno spazio interattivo che ospita la mostra “Napoli città d’arte”. All’interno dello spazio, i visitatori potranno ammirare le collezioni e gli spazi dei musei partenopei come mai viste prima, attraverso schermi interattivi scoprirne in altissima risoluzione i dettagli più nascosti, con Cardboard e Daydream esplorare le opere in realtà virtuale, e infine accedere a postazioni touch screen per esplorare le storie e i contenuti accessibili anche online su g.co/napoliarte.
Saranno inoltre disponibili anche alcune delle tecnologie impiegate per digitalizzare le opere, in particolare Art camera, la fotocamera digitale che per le riprese ad altissima risoluzione che per la prima volta arriva a Milano e il Google Trolley, per le riprese Street View. Il 31 ottobre sarà inoltre tenuto un training sugli strumenti digitali per le istituzioni culturali. Lo spazio sarà aperto gratuitamente al pubblico da martedì 30 ottobre al 3 novembre dalle 9.30 alle 18.30.

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO