Camera di commercio di Napoli: Coronavirus, via all’indagine sui danni subìti e sui fabbisogni delle Pmi

125
in foto Fabrizio Luongo

Una campagna di ascolto delle imprese di Napoli e provincia allo scopo di conoscere l’entità del danno causato dall’emergenza coronavirus, e le loro principali necessità. L’iniziativa è stata avviata da Sì Impresa, Azienda speciale unica della Camera di commercio di Napoli attraverso le principali organizzazioni di categoria che hanno voluto aderire all’iniziativa: Aicast, Assimprese Italia, Casartigiani, Confartigianato, Confesercenti, Cia, Coldiretti, Confagricoltura. “L’indagine statistica finalizzata a conoscere i danni subiti dalle imprese alla luce della crisi economica derivante dalla chiusura delle attività per la pandemia covid-19 coronavirus, nonché i fabbisogni per la fase di riapertura – è scritto nella nota diffusa dall’ente camerale – , sarà uno strumento importante e prezioso per meglio indirizzare le azioni che da qui ai prossimi mesi verranno messe in campo dalle istituzioni. Un’attività d‘informazione sulle opportunità offerte dal Governo, dalla Regione e dal sistema Camerale sarà altresì messa in campo dall’Azienda speciale per arginare fake news ed offrire un punto di riferimento utile alle 340 mila imprese rappresentate, coinvolgendo Associazioni di categoria e professionisti in una rete territoriale virtuosa per la ricostruzione e il rilancio dell’economia.
“Il lavoro messo in atto dall’Azienda speciale presieduta dal mio vicario, Fabrizio Luongo, culminerà in uno studio prezioso che sarà tenuto in debita considerazione – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola –. La grave crisi economica che le imprese stanno vivendo alla luce della pandemia covid-19 coronavirus, impone alle istituzioni nazionali, regionali e territoriali azioni mirate di sostegno economico alle tante realtà imprenditoriali di ogni settore della nostra provincia”. “Confido nella preziosa collaborazione degli imprenditori” – aggiunge Fiola – come così dei loro consulenti per il cui tramite molte azioni potranno trovare esito positivo. ringrazio il mondo Associativo che a voluto supportare la Camera in questa delicata fase per l’intero Paese, con l’impegno di tutti e con il buonsenso ci rialzeremo”.
Il questionario è scaricabile dai siti internet delle Associazioni di categoria di riferimento aderenti al progetto di rilevamento ed a queste va restituito via mail, via fax o anche redatto con intervista telefonica, la scadenza è il 5 maggio 2020.