Camere di Commercio, Governo accelera sulla riforma

37

“Sull’autoriforma del sistema delle Camere di Commercio siamo assolutamente d’accordo e guardiamo in maniera cooperativa a questo processo. E’ un iter che deve partire dall’interno, dobbiamo collaborare e siamo pronti a decidere insieme la strada più percorribile. Come Ministero siamo a disposizione: il mondo camerale deve unirsi e compattarsi, adeguarsi e fare in modo che le filiere possano essere rappresentate dal mondo camerale”. Lo ha detto Valentino Valentini, vice ministro delle Imprese e del Made in Italy, intervenendo a Brescia alla Convention mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’estero.Valentini ha sottolineato che “anche la maniera nella quale il sostegno pubblico verrà erogato dovrà andare di pari passo a efficientamento, miglioramento e magari a un orientamento verso la progettualità. Ad esempio, cerchiamo di coinvolgere le Camere sul Piano Mattei, che non riguarda solo l’Africa ma una serie di Paesi molto ampia”. Più in generale, Valentini ha evidenziato che “la nostra forza è il territorio: il sistema produttivo italiano è fatto da Pmi e filiere che devono aumentare la produttività e la digitalizzazione per non essere escluse dalle catene globale di valore. L’Intelligenza artificiale può portare a un processo di democratizzazione che auspico: l’evoluzione tecnologica deve consentire al nostro sistema produttivo di andare avanti, con le grandi imprese che trainano e le Pmi che vanno dietro e crescono”.