CaMexiTal compie un anno e raddoppia i soci. Urso: Messico strategico per le imprese italiane

86

Si è tenuta ieri, giovedì 13 giugno 2024, presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, l’Assemblea dei Soci della Camera di Commercio del Messico in Italia, la prima nella storia delle relazioni Italia-Messico. L’Assemblea cade quest’anno nel 150° anniversario dei rapporti diplomatici tra i due Paesi, sempre più uniti dal punto di vista commerciale, economico e culturale. Sono intervenuti il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, il Sottosegretario di Stato al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale dell’Italia Giorgio Silli, il Presidente di Unioncamere Andrea Prete, l’Ambasciatore del Messico in Italia Carlos Eugenio Garcìa de Alba Zepeda, la Presidente di CaMexItal Letizia Magaldi.

“La Camera di Commercio del Messico in Italia – ha sottolineato Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy – rappresenta un eccellente strumento per lo sviluppo delle relazioni economico-commerciali tra i nostri due Paesi, grazie anche a una stabile e proficua collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e con la Camera di Commercio italiana in Messico. Grazie a queste sinergie le imprese potranno trovare nuove opportunità di investimento e di collaborazione che rafforzeranno ancora di più i legami tra Italia e Messico”.

“Il contesto globale – ha affermato Letizia Magaldi, Presidente di CaMexItal – Camera di Commercio del Messico in Italia – sta ridefinendo la centralità del Messico negli scambi commerciali e nelle strategie geopolitiche internazionali. Il Messico si sta affermando come la nuova fabbrica del mondo e CaMexItal è al servizio delle imprese italiane e messicane, a cominciare dalle Pmi, per facilitare occasioni di business e di crescita. Lavoriamo insieme per rafforzare il ponte avviato più di 150 anni fa tra i due Paesi e generare prosperità tra l’Italia e il Messico”.

“Sono molto felice di vedere – ha detto l’Ambasciatore del Messico in Italia Carlos Eugenio Garcìa de Alba Zepeda – che in poco tempo e sotto la guida della Presidente, Letizia Magaldi, la Camera di Commercio del Messico in Italia è cresciuta e si è consolidata come un ponte importante tra i due Paesi. La quantità e la qualità dei suoi membri lo conferma, come lo dimostra l’Assemblea dei Soci di oggi, così come la presenza del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, e il Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana, con delega per i rapporti con il Messico, Giorgio Silli. Il Messico si conferma come il primo socio d’affari dell’Italia in America Latina ed è il secondo Paese nel Continente Americano, solo dopo gli Stati Uniti, a prova della strategica relazione che siamo stati capaci di costruire”

Il Messico è un Paese di grande rilevanza strategica per l’Italia, al quale siamo legati da forti affinità storiche e culturali ed eccellenti relazioni bilaterali. CaMexItal si conferma un valido alleato per rafforzare scambi commerciali tra i due Paesi”, ha affermato il Sottosegretario di Stato al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale dell’Italia Giorgio Silli.

Il Paese con cui l’Italia vanta il maggiore interscambio a Sud degli Stati Uniti è il Messico. Si tratta – ha messo in evidenza Andrea Prete, Presidente di Unioncamere – di un dato poco conosciuto. Come sistema camerale abbiamo lo scopo di potenziare il made in Italy. Abbiamo 86 camere di Commercio all’estero, siamo un Paese esportatore a prezzi che premiano la qualità dei prodotti. Siamo il tra il primo Paese al mondo per fatturato prodotto su export con il maggior numero di prodotti, questo ci dice che siamo un Paese che sa diversificare e che primeggia in tanti settori. CaMexItal rappresenta per noi un alleato fondamentale per aiutare le imprese italiane a fare business e crescere in Messico”

Camexita verso i 100 soci
Sono quasi raddoppiati, a un anno dalla nascita lo scorso maggio 2023, i soci della Camera di Commercio del Messico in Italia. Oggi si contano circa 100 soci, tra cui aziende come: Leonardo, Essilor Luxottica, Eni, Marcegaglia Carbon Steel, Magaldi Power, Campari, Ferrero, Brembo, Italian Exhibition Group, Grupo Bimbo, Zoomarine, Aeromexico, Grupo Gruma, Los Danzantes, Coricelli, Roadhouse e decine di altre imprese italiane e messicane.
La Camera di commercio del Messico in Italia supporta le aziende associate con servizi di orientamento al mercato in Messico e in Italia (servizi informativi, eventi e comunicazione, business contacts, prima consulenza specialistica) e servizi di business development offerti tramite Soci Service Provider, in Messico e in Italia (servizi commerciali; servizi legali, fiscali, di rappresentanza e assistenza doganale; servizi bancari, finanziari e assicurativi; servizi di logistica e distribuzione; servizi di supporto operations – IT, marketing, HR; servizi fieristici e di promozione).
Nel corso del primo semestre del 2024 sono stati numerosi i Memorandum di Intesa con associazioni e istituzioni italiane e messicane, quali l’Asociación Mexicana de Parques Industriales (AMPIP), che in aggiunta agli accordi siglati con gli Stati di Jalisco, Nuevo León, Estado de México, Tlaxcala e Quintana Roo, intendono favorire una cornice operativa per lo sviluppo di relazioni commerciali più forti e di stabilire procedure di cooperazione che possano contribuire ad incrementare l’attrazione di investimenti diretti esteri e la promozione turistica ed economica a favore del Messico. Con SACE la CaMexItal ha avviato un’iniziativa per la promozione del Food & Beverage, che comprende webinar e incontri in presenza B2B tra aziende italiane e messicane e che si basa su ricerche approfondite relative a potenziali acquirenti di macchinari e prodotti italiani in vari settori agroalimentari con l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta. Con il Programma Messico Meraviglioso, la CaMexItal vuole rafforzare la promozione turistica del Messico in Italia tramite la cooperazione con le istituzioni, gli Stati del Messico, tour operator e settore privato, per diffondere le bellezze ed eccellenze che offrono le diverse mete turistiche lungo il territorio messicano.

ITALIA-MESSICO: DATI ECONOMICI E COMMERCIALI
Il Ministero degli Esteri ha definito “Il Messico partner strategico dell’Italia” e l’Agenzia Sace un “mercato prioritario per l’export italiano”. Il perché lo spiegano i numeri.
Con circa 130 milioni di abitanti e un Pil pari a €1.280,20 mld (www.infomercatiesteri.it).
Il Messico è la 12° economia mondiale per PIL, 1° esportatore ed importatore in America Latina, e 11° al mondo (OMC) ed è il 4 mercato per l’export italiano nelle Americhe.  È il nono paese più attraente per investimenti diretti esteri (Unctad).
Il Messico si configura inoltre come una piattaforma logistica globale con accesso preferenziale in 50 paesi (60% del Pil mondiale) grazie ai 14 Accordi di libero scambio in America: T-Mec (nuovo Nafta), Pacific Alliance; Europa: Accordo Globale Mex-UE; Asia-Pacifico: Apec, Tpp.
Leader manifatturiero globale con vantaggiosa integrazione di catene del valore produttive e di commercio estero.

Sono 14 i settori produttivi che promuove la CaMexItal tra i due paesi: Food & beverage; Ristorazione; Banca e servizi finanziari; Servizi aziendali e di sviluppo; Energia; Fieristico e Real Estate; Industria e infrastrutture; Tecnologia e innovazione; Legale fiscale; Logistica; Parchi industriali; Sanitario farmaceutico; Turistico e alberghiero; Moda, cultura e design; Trasporti e automotive.
Nel 2019, Italia è stato il quinto investitore estero in Messico. Investimenti esteri diretti bilaterali: Gli investimenti esteri diretti italiani hanno superato i 9 miliardi di euro nel 2021 (€7 miliardi nel 2020). Gli investimenti messicani hanno raggiunto circa i 2 miliardi di euro. Sono circa 1.800 aziende italiane stabilite in Messico (300 con stabilimenti produttivi) e 66 le aziende messicane stabilite in Italia per più di 250 partner commerciali.
L’export italiano verso il Messico vale 3.858,98 mln di euro al 2021. I settori interessati sono: Macchinari e apparecchiature. Prodotti di metallurgia. Prodotti chimici. Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi. Import italiano dal Messico vale 1.066,18 mln di euro al 2021. I settori interessati sono Prodotti chimici. Computer, prodotti informatici e di elettronica.