“Cammini e Percorsi”, 47 offerte da tutto il mondo per il primo bando del Demaio

92

L’Agenzia del Demanio informa che si è tenuta la prima seduta pubblica della commissione di gara che aggiudicherà gli immobili inseriti nel primo bando del progetto Cammini e Percorsi. Si tratta dei dati riferiti alle offerte per le strutture dello Stato proposte in concessione gratuita per 9 anni a imprese, cooperative e associazioni costituite in prevalenza da under 40, a sostegno dell’imprenditoria giovanile e del terzo settore, come previsto dal Dl Turismo e Cultura.
Sono arrivate in commissione 47 offerte,14 delle quali dall’estero, da 33 partecipanti: 8 cooperative, 9 associazioni e 16 imprese, Cammini e Percorsi ha l’obiettivo di promuovere il turismo lento attraverso il recupero di immobili pubblici situati su percorsi ciclopedonali e tracciati storico-religiosi da trasformare in contenitori di attività e servizi per i viaggiatori e la risposta del mercato è risultata molto vivace, confermando le attese dopo l’enorme attenzione suscitata dal progetto sia in Italia che all’estero nella fase della consultazione pubblica. A seguito della prima lettura delle offerte arrivate, l’immobile che ha suscitato maggiore interesse è una ex postazione aerea ad Alghero, con ben 10 concorrenti tra cui un’associazione parigina, seguita nelle preferenze dalla Torre Angellara di Salerno, che ha 8 proposte di recupero di cui una proveniente da Los Angeles, e da un ex convento in provincia di Avellino che ha ricevuto 4 offerte, una delle quali dal Texas. Molto amati risultano anche l’ex ufficio postale nel centro storico di Caserta e una piccola stazione di vedetta a Capo Feto, vicino Trapani, che hanno ricevuto 3 offerte ciascuna. Piccola curiosità: un concorrente dalla Spagna, Malaga, ha presentato ben 10 offerte per altrettanti immobili in varie Regioni. Sono inoltre arrivate 13 offerte, di cui 11 dall’estero, trasmesse impropriamente per posta elettronica, modalità non prevista dalla procedura di gara e quindi sono state escluse.