Campagna sicurezza stradale
In campo Aci e Diocesi di Napoli

55

Si è conclusa oggi presso il Palazzo Arcivescovile in Largo Donnaregina la quarta edizione della campagna di sensibilizzazione “ ‘A Si è conclusa oggi presso il Palazzo Arcivescovile in Largo Donnaregina la quarta edizione della campagna di sensibilizzazione “ ‘A Maronna t’accumpagna…ma chi guida sei tu!” realizzata dall’Automobile Club e dalla Diocesi di Napoli, con l’eccezionale adesione di Papa Francesco. L’iniziativa ha coinvolto le 286 comunità parrocchiali ed i 62 istituti scolastici facenti capo alla Diocesi di Napoli attraverso la distribuzione di 200mila brochure informative sulla sicurezza stradale e l’organizzazione di incontri ad hoc che hanno visto il coinvolgimento di 3.000 giovani. Nell’ambito della campagna è stato indetto per i giovani un concorso di idee multimediale sul tema “Sicurezza stradale: fattori di rischio e proposte”. Nel corso della manifestazione – che si è svolta durante la Settimana mondiale della sicurezza stradale (4-10 maggio) indetta dall’ONU e dedicata alla difesa dei giovani -, oltre ai vincitori del concorso, con le rispettive parrocchie e scuole, sono stati premiati anche gli appartenenti alle Forze dell’Ordine resisi protagonisti di meritorie attività a tutela della mobilità e della sicurezza stradale. In evidenza, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile guidato dal Maggiore Domenico Baldassarre per l’operazione che portato al sequestro di tre centri di revisione che rilasciavano attestati falsi. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti l’Arcivescovo Metropolita di Napoli S. Em. Cardinale Crescenzio Sepe, il Presidente dell’Automobile Club Napoli Antonio Coppola, il Presidente della Commissione Giuridica dell’ACI partenopeo Giovandomenico Lepore, il Presidente della Corte d’Appello di Napoli Antonio Buonajuto e l’attrice Veronica Mazza madrina della manifestazione. Ha coordinato i lavori il giornalista, Giustino Fabrizio, caporedattore dell’edizione napoletana di Repubblica. “Nonostante il calo degli incidenti stradali – ha detto il Cardinale Sepe – sono ancora tante le vittime causate da comportamenti spericolati e incoscienti. E’, quindi, necessario continuare in quest’opera di sensibilizzazione per difendere la sacralità della vita ed il valore della persona umana, chiamando tutti ad un comportamento corretto, solidale e responsabile a tutela della propria incolumità e di quella altrui. Ed è appunto ciò che ci proponiamo con questa campagna: educare soprattutto i più giovani ad una cultura della vita contro la cultura della morte. Questa è la sfida del nostro tempo che chiama noi tutti a farci promotori e interpreti del valore della sicurezza stradale”. “L’edizione di quest’anno della campagna di sensibilizzazione ‘A Maronna t’accumpagna…ma chi guida sei tu! – ha dichiarato il Presidente Coppola – ha per noi un valore storico, perché si è avvalsa della particolare ‘benedizione’ di Papa Francesco il quale, in occasione della sua visita a Napoli, ha lanciato un accorato messaggio in difesa della sacralità della vita e della sicurezza stradale, indossando un casco per moto quale testimonianza di alto significato simbolico per i giovani. L’obiettivo della nostra iniziativa, è infatti la ‘mobilità responsabile’ che significa tutelare il diritto alla mobilità, ma anche e soprattutto il diritto alla vita, in termini di sicurezza stradale e rispetto dell’ambiente”. “Difendere la vita dal pericolo degli incidenti stradali – ha sottolineato il Presidente Buonajuto – vuol dire, innanzitutto, imparare a vivere nel rispetto delle regole. L’educazione e la formazione dei giovani alla cultura della legalità, rappresentano, quindi, il primo e più importante passo da compiere per l’affermazione sulla strada di comportamenti corretti e solidali. Ben vengano dunque iniziative come questa dell’Automobile Club e della Diocesi di Napoli che coinvolgono adulti, giovani e le stesse forze dell’ordine in un circolo virtuoso di buoni esempi”. Numerose le autorità che hanno partecipato all’evento premiando personalmente le forze dell’ordine, i ragazzi, i parroci ed i presidi. In particolare, sono intervenuti, fra gli altri, il Prefetto di Napoli Gerarda Pantalone, il Sindaco Luigi De Magistris, il Presidente della Corte di Appello Antonio Buonajuto, il Procuratore Generale della Repubblica Luigi Mastrominico, il Comandante della Polizia Stradale di Campania e Molise, in rappresentanza del Capo della Polizia Alessandro Pansa, Gen. Giuseppe Salomone, il Comandante interregionale dei Carabinieri, Gen. C.A. Franco Mottola, il Presidente del Tribunale di Napoli Ettore Ferrara, il Procuratore di Napoli Giovanni Colangelo, e quello di Napoli Nord Francesco Greco, il Presidente del Tribunale di Sorveglianza Carmineantonio Esposito, il Questore Guido Marino, il Comandante interregionale della Guardia di Finanza Gen.D Riccardo Piccinni, e quelli regionale e provinciale, rispettivamente Gen.D Fabrizio Carrarini e Gen.B Salvatore Tatta, il Comandante regionale del Corpo Forestale Gen. Sergio Costa, il Comandante della Polstrada di Napoli, Col. Carmine Soriente, il Comandante della scuola militare “Nunziatella Col. Valentino Scotillo, il Comandante della Polizia Municipale di Napoli Col. Ciro Esposito, il Presidente di sezione della Cassazione Vincenzo Romis, il Procuratore Generale di Salerno con l’Avvocato generale della Procura, rispettivamente, Lucio Di Pietro ed Aldo De Chiara, il Presidente provinciale della Croce Rossa Paolo Monorchio ed il Presidente della Fondazione SDN, Marco Salvatore. Concorso: I vincitori Al concorso abbinato alla quarta edizione della campagna di sicurezza stradale “ ‘A Maronna t’accumpagna…ma chi guida sei tu! ” hanno partecipato complessivamente 1.280 ragazzi, singolarmente o in gruppo, appartenenti a scuole e parrocchie della Diocesi di Napoli, per un totale di 323 lavori presentati. I vincitori sono risultati Marco Tafuto, nella sezione “Young” (15-21 anni), della Parrocchia Santi Cosma e Damiano di Napoli affidata a Padre Vincenzo D’Antico, ed il gruppo costituito da Silvia e Flavia Esposito, Samuele Pelliccia, Carmen Castaldo, Gaia Procentese e Sabrina Ruotolo, nella sezione “Junior” (8-14 anni), dell’Istituto San Giuseppe di Casalnuovo retto da Suor Stefania Mastrogia. Si sono aggiudicati, rispettivamente, un notebook ed una console per videogiochi gentilmente offerti dal Gruppo Tufano del Cav. Vincenzo Cafarelli. Un premio speciale, inoltre, è stato assegnato ad Adriana Matino con un gruppo di ragazzini della Parrocchia di S. Maria di Costantinopoli a Cappella Cangiani, affidata a Mons. Raffaele Ponte e Don Antonio Colamarino, per il lavoro realizzato in occasione della visita di Papa Francesco a Napoli.