Campania, 17mln di euro contro la dispersione scolastica

31

Fondi per 17 milioni di euro, destinato al contrasto della dispersione scolastica e al “recupero” di ragazzi che hanno già abbandonato la scuola. Chiara Marciani, assessore alla Formazione della Regione Campania, ha affrontato il nodo della dispersione scolastica, in occasione del convegno sui minori, organizzato dal Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza. “Abbiamo attivato un sistema diverso che in Campania non era ancora stato attuato – dice – e cioe’ il sistema duale che si rivolge ai ragazzi che già hanno abbandonato la scuola”. Progetti che repellono il loro recupero e l’applicazione del “modello tedesco” che avvia i ragazzi al lavoro attraverso una scuola che li avvii a una professione o un mestiere. “Abbiamo iniziato con una sperimentazione di nove progetti – evidenzia – e stiamo investendo 17 milioni di euro per offrire ogni anno a più di 1000 ragazzi l’opportunità di trovare una strada e una professione”. In occasione dell’incontro, durante il quale il garante Giuseppe Scialla ha presentato un notiziario trimestrale dell’organismo da lui guidato, è stato evidenziato che “la Campania con una percentuale del 19,1% è la terza regione in Italia per dispersione scolastica”. “Per quanto concerne la povertà educativa – spiega Scialla – Save the Children ci riporta che in Campania l’indice dei minori che non sono mai stati a teatro è del 77,9%, per musei o mostre il dato e’ 69,3%; per i siti archeologici del 75,9%, quelli che non hanno mai navigato in Internet sono il 33,4%”.