Campania, accelerazione della spesa: via a 11 interventi per 23 mln di euro

38

Sono stati pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Campania undici decreti dell’Assessorato Lavori pubblici con i quali vengono ammessi a finanziamento altrettanti interventi derivanti dalle iniziative di accelerazione della spesa per Sono stati pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Campania undici decreti dell’Assessorato Lavori pubblici con i quali vengono ammessi a finanziamento altrettanti interventi derivanti dalle iniziative di accelerazione della spesa per un valore complessivo di 22 milioni 778mila euro. A renderlo noto e’l’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza. “I provvedimenti pubblicati sull’ultimo BURC riguardano anche lavori di messa in sicurezza di edifici scolastici, come la Riqualificazione e rifunzionalizzazione dell’ex scuola elementare San Lorenzo nel comune di Sant’Egidio del Monte Albino (Sa), del plesso in via Kennedy a Sapri (Sa), del Martini a Castel Baronia (Av), della scuola media Giordano a Cercola (Na) e di una scuola a Telese Terme (Bn). Altri interventi importanti riguardano la riqualificazione di borghi e centri storici. Tra i progetti finanziati vi e’ anche la riqualificazione della fascia costiera nel comune di Montecorice (Sa), che rappresenta una importante azione per la mitigazione e la prevenzione dei rischi naturali”. Sette degli undici progetti ammessi a finanziamento (relativi ai Comuni di Telese Terme (Bn), Sant’Egidio del Monte Albino (Sa), Sapri (Sa), Castel Baronia (Av), San Giovanni a Piro (Sa), Serramezzana (Sa) e Cercola (Na) rientrano nelle istanze presentate dagli enti pubblici attraverso il bando predisposto dalla Regione il 4 dicembre scorso e il cui elenco e’ stato approvato il 26 febbraio. “Ad oggi – spiega Edoardo Cosenza – grazie alle misure adottate dalla Giunta Caldoro e dall’Assessorato regionale ai Lavori pubblici nell’ambito dell’accelerazione della spesa, e’ stato dato il via libera ad interventi per oltre 144 milioni di euro. Con la pubblicazione dei decreti i Comuni potranno far partire subito le gare per la realizzazione delle opere”.