Campania, De Luca: Via il debito della sanità entrò l’estate

42
In foto Vincenzo De Luca

“Entro l’estate ci libereremo del debito storico in ambito sanitario”. Lo assicura, ribadendo quanto più volte affermato, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca affrontando la questione a margine di una conferenza stampa in sala giunta. Lo spunto parte dall’oggetto della conferenza stampa: la presentazione della piattaforma di Open Innovation e del Mercato elettronico regionale, due nuovi strumenti che promuovono l’accesso all’innovazione da parte di Enti pubblici e Imprese. In questa prospettiva Soresa (società regionale ad hoc) dice il governatore, “deve diventare la stazione appaltante generale. Attualmente è dedicata molto alla sanità e agli acquisti sulla sanità”. “Preciso – aggiunge – che i tempi di pagamento ordinari in Campania sono i più rapidi d’Italia, 32 giorni” e rispetto a quanto a volte letto sui giornali (che citano pagamenti a 200 giorni” De Luca invita a “distinguere. Perché abbiamo un arretrato che rinvia a volte a dieci anni fa, mancano anche le pezze d’appoggio e ci stiamo liberando di questo macigno del passato”.