Campania, sviluppo delle Pmi artigiane Via libera alla nuova legge regionale

16

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Pietro Foglia, approva all’unanimità (43 voti favorevoli su 43 presenti) la proposta di legge “Norme per la qualificazione, la tutela e lo sviluppo dell’impresa Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Pietro Foglia, approva all’unanimità (43 voti favorevoli su 43 presenti) la proposta di legge “Norme per la qualificazione, la tutela e lo sviluppo dell’impresa artigiana”. A firma del già assessore regionale alle attività produttive ed oggi parlamentare europeo Fulvio Martusciello (FI), la proposta di legge razionalizza ed unifica gli interventi e individua azioni e misure di sostegno regionale alle imprese artigiane mediante interventi selettivi ed efficaci volti a valorizzazione e sviluppare le imprese artigiane. L’obiettivo è rafforzare la presenza di molte produzioni di eccellenza, nei settori artistico, tradizionale, sistema moda, agro-alimentare, etc., sia sul mercato interno che internazionale, aumentare la produzione dei manufatti e dei servizi, incrementare il livello occupazionale e offrire uno sbocco occupazionale ai giovani della Campania. A tal fine, essa mette in campo una strategia complessiva volta al riconoscimento del ruolo delle Associazioni artigiane, la qualificazione delle imprese artigiane e delle loro forme consortili, l’agevolazione dell’accesso al credito, contributi in conto interesse sulle operazioni di finanziamento a favore delle imprese artigiane, interventi a sostegno dei confidi. Nasce l’Osservatorio regionale sull’artigianato per svolgere un’attività permanente di analisi e studio delle problematiche del settore artigiano.