Campionato di scienza e robotica, alla selezione Sud si afferma il team del Villaggio dei Ragazzi

69
In foto il progetto del team del Villaggio dei Ragazzi

Brillante affermazione del Team di robotica della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, guidato dai docenti/allenatori Viviana Di Vilio, Luca Adalberto Vandro, Francesco Zinzi, alla selezione regionale Sud del Campionato di Scienza e Robotica a squadra FIRST LEGO League Italia, che si è svolta venerdì 26 febbraio nella sede dell’I.T.I. “Eugenio Barsanti” di Pomigliano d’Arco. Presenti 139 squadre. Il tema della competizione di quest’anno è stato: l’ “L’Hydro Dinamics Sm”, legato ad  una sfida a carattere scientifico su una tematica di grande interesse: l’acqua ed il rapporto dell’uomo con essa. Per l’occasione, i “Vanti” del Villaggio dei Ragazzi (Giovanni Caiazzo, Francesco Pio Laudato, Emma Nuzzo, Antonio Santagelo, Michele Grauso) hanno presentato il progetto “NemoGarden”, consistente nella creazione di  un app in grado di rendere automatizzato un impianto domestico di acquaponica, realizzato con materiale Lego “Mindstorm”, che permette un metodo di coltivazione biologico, in cui la crescita delle piante ha luogo fuori dal terreno ed il nutrimento (concime e acqua) proviene da vasche con pesciolini. Gli allievi provenienti dall’Istituto Tecnico dell’Opera maddalonese, diretto dal Dirigente scolastico, Pietro Napolitano, sono riusciti, con competenza, caparbietà e grosso spirito di gruppo, a centrare un traguardo molto ambito, conquistando il primo posto nei valori FIRST LEGO League (Core Values) basati sulla capacità di interagire e sullo spirito di squadra, sul fair play e buon comportamento, nonché sulla capacità di valorizzare tutte le diverse competenze all’interno del gruppo.”Non posso che esprimere soddisfazione per la brillante performance del nostro team in gara e per l’ambizioso traguardo raggiunto, ha dichiarato il dottor Felicio De Luca , Commissario Straordinario dell’Ente maddalonese, fondato da Don Salvatore d’Angelo 70 anni fa.  “Un ringraziamento particolare – prosegue  il dottor De Luca – va al nostro Dirigente Scolastico, prof. Pietro Napolitano, nonché ai docenti impegnati in questa competizione, che con professionalità e generosa passione sono riusciti a creare le condizioni per poter esportare le “competenze interne” dei nostri studenti nell’ambito della robotica oltre i confini della nostra realtà scolastica”. “Il nostro istituto scolastico – ha affermato il Preside Pietro Napolitano –  è divenuto nel tempo una presenza certa ed affidabile all’interno di questa manifestazione e questo grazie al lungo e sapiente lavoro dei professori ed ai riconoscimenti conquistati sul campo. Un grazie particolare, invece, va ai ragazzi coinvolti in gara, i quali hanno avuto l’opportunità di apprendere “con noi” i primi rudimenti di robotica, riuscendo a fare passi da gigante in un percorso altamente istruttivo e formativo”.