Il Campus Salute della Colao a Belgrado grazie alla collaborazione dell’Ambasciata italiana

27
in foto Annamaria Colao, professore ordinario di Endocrinologia dell'Università Federico II di Napoli

Medici italiani della onlus ‘Campus Salute’ di Napoli hanno organizzato oggi a Belgrado una sessione di visite di controllo gratuite a favore degli abitanti della capitale serba. E’ la prima volta che ‘Campus Salute’, diretta da Anna Maria Colao, ha attuato l’iniziativa all’estero. Dalle 8 alle 13, nel parco antistante il Municipio di Belgrado, e’ stato possibile sottoporsi gratuitamente a controlli medici sulla pressione sanguigna, sullo stato del sistema cardiaco, sul livello di glicemia, sulla situazione della tiroide ed altro. All’evento, realizzato in collaborazione con la Croce Rossa serba, il ministero della sanita’ serbo, la facolta’ di medicina dell’universita’ di Belgrado e l’Ambasciata d’Italia in Serbia, e’ intervenuto per l’appunto l’ambasciatore Carlo Lo Cascio, che ha sottolineato come l’iniziativa odierna sia una ulteriore dimostrazione degli stretti rapporti tra i due Paesi e della vicinanza tra il popolo italiano e quello serbo.
Gli intenti del progetto ‘Campus salute’ sono ormai noti da tempo: Per la prima volta il CAMPUS SALUTE ed il progetto strategico CAMPUS 3S – Salute Sport Solidarietà con l’associazione Sportform sono sbarcati nella città di Sapri in provincia di Salerno.
Grazie al supporto dell’Amministrazione locale, l’ASL Salerno ed il fondamentale ruolo dell’associazione “Carmine Speranza Onlus” si è ancora una volta vissuta una grande tappa dedicata alla promozione della cultura della prevenzione e dei corretti stili di vita.
Il villaggio della prevenzione, realizzato al tramonto, sul meraviglioso lungomare nelle due giornate di Sabato 22 e Domenica 23 Giugno 2019 ha visto come protagonista la salute grazie alla presenza di molti ambulatori specialistici (Cardiologia, Dermatologia, Endocrinologia, Oculistica, Ortopedia, Ginecologia, Senologia, Pediatria, Diabetologia, Geriatria) e tanto sport al fine di sviluppare e accrescere tra la popolazione locale e non, un metodo alternativo di idea di prevenzione e benessere che avuto molto successo con più di 300 visite mediche completamente gratuite.