Canapa Campana vince il Premio Volturno 2018

101

Importante riconoscimento per la Cooperativa Canapa Campana, con l’attribuzione del Premio Volturno 2018 con la motivazione dell’azione positiva svolta dall’azienda caivanese  per il rilancio del prodotto canapa. La cerimonia di premiazione si è svolta stamani all’interno della manifestazione I Giardini del Volturno presso l’oasi San Bartolomeo a Cesarano di Caiazzo (Caserta). Il Premio Volturno è stato istituito nel 2015 dall’Associazione Stampa della Provincia di Caserta ed è rivolto, in particolare, a quanti, a livello istituzionale e sociale, si sono resi benemeriti, per interventi legislativi, finanziari e promozionali, nei confronti del territorio e, inoltre, a personaggi di estrazione del comprensorio attraversato dal fiume Volturno, che hanno illustrato le proprie origini nel campo dell’imprenditoria, dell’arte, della cultura, dello spettacolo, dello sport.
Il Premio, deliberato da una apposita commissione giudicatrice, viene consegnato, tradizionalmente, in coincidenza con la mostra florovivaistica “Giardini del Volturno”, e consiste in una scultura o targa riproducente l’immagine del dio Volturno, conservata nel Museo Campano di Capua. A ritirare il premio il responsabile della produzione di Canapa Campana Francesco Mugione, con l’introduzione e la consegna ad opera del Prof. Sergio Vellante, docente di ingegneria ambientale all’università Vanvitelli,  del grafico Alberto Grant e del giornalista Franco Tontoli. Francesco Mugione ha affermato: “In Campania abbiamo ancora un primato di qualità per la coltivazione di Canapa, noi come Canapa Campana  dal 2009 abbiamo lavorato per riproporre sul mercato la canapa che è capace di benefici straordinari,  il nostro lavoro vive anche con il coordinamento  con le università della Campania, e spaziamo dall’uso alimentare alla nutraceutica, dalla cosmesi alla bioedilizia, inoltre coltivare canapa significa essere alleati della sostenibilità ambientale:  un ettaro di canapa in 4 mesi abbatte 12,5 tonnellate  di anidride carbonica nell’ambiente, nei progetti  in corso stiamo lavorando molto sull’olio di canapa”.
La cerimonia ha visto l’introduzione di Michele De Simone, presidente dell’ Assostampa di Caserta e del Sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia.  Tra i 5 premiati di quest’anno anche il Maestro Beppe Vessicchio, che è anche un profondo conoscitore del movimento canapicolo campano ed un vecchio amico di Canapa Campana,  la ricercatrice capuana del Tigem,  Chiara di Malta, il Garden Club di Caserta per il quarantennale e  il Caseificio Ponticorvo di Alvignano per i 50 anni di attività. Canapa Campana ha anche uno stand  all’interno della manifestazione I Giardini del Volturno  in programma fino al 1 maggio.