Capri, Amalfi e le altre perle della Campania: lavoratori in ginocchio. Manifestazione in simultanea

19
In foto turisti a Capri

In piazza, contemporaneamente, nelle perle del turismo in Campania per denunciare lo stato di grave sofferenza del settore e sollecitare interventi immediati. I lavoratori della filiera dell’ospitalità manifesteranno sabato alle 10 a Sorrento, Capri, Amalfi e Ischia . A Sorrento, in particolare, ci saranno lavoratori alberghieri, tassisti, ncc, addetti di bar e ristoranti ma anche dello spettacolo e di tutte le categorie che ruotano intorno all’indotto turistico. In Costiera sorrentina il turismo occupa oltre l’80% degli addetti totali. Il Covid ha significato, per tanti, essere senza reddito da diversi mesi e molti non hanno ricevuto alcun tipo di aiuto. “Siamo stanchi di essere invisibili ed ignorati – spiegano i portavoce delle associazioni coinvolte nella protesta – vogliamo lavorare con dignità, diritti e in sicurezza. Saremo presenti a Sorrento in piazza Tasso, ad Amalfi in piazza Duomo, a Capri in piazza Umberto I e ad Ischia, presso il piazzale Giovanni Paolo II (Soccorso) di Forio per chiedere sostegni