Capri, commercianti e albergatori contro la privatizzazione di Via Krupp

67

No alla privatizzazione e all’ipotesi di un biglietto d’ingresso per accedere a via Krupp, una delle strade più famose e suggestive dell’isola di Capri. E’ la posizione emersa dall’incontro promosso questa mattina dal gruppo consiliare di opposizione “Avanti Capri” con le associazioni di categoria, al quale hanno preso parte rappresentanti di Ascom Capri, Capri Excellence e Federalberghi Capri. Da parte di tutti, spiega all’Adnkronos il capogruppo di “Avanti Capri” Marino Lembo, “è emersa una nettissima contrarietà all’ipotesi di un privato che possa gestire la strada in cambio di interventi di manutenzione costante. Secondo noi, a prescindere dal fatto che siamo sempre per una gestione pubblica, gli interventi possono essere fatti con i fondi già a disposizione del Comune di Capri, inoltre si potrebbero usare gli utili provenienti dal porto turistico e dalla tassa di sbarco”. Via Krupp è attualmente chiusa al passaggio pedonale per il pericolo di caduta massi. Una ditta della provincia di Vicenza ha presentato un progetto per la riapertura che prevede la gestione della strada e un “biglietto” per poterla attraversare.