Capri, difensore civico della Regione diffida il sindaco sul caso via Krupp

58

Si è concluso con una diffida l’incontro, nella sede del difensore civico della Regione Campania, Francesco D’Ippolito, al Centro Direzionale di Napoli, sulle controversie relative all’assegnazione – tramite “project financing” – della gestione della panoramica via Krupp a Capri, sull’iter amministrativo adottato e sulla proposta di referendum consultivo. Alla riunione, richiesta dal comitato “Via Krupp Aperta e Libera”, hanno partecipato il sindaco di Capri Gianni De Martino e i componenti del comitato stesso. “L’incontro ha avuto momenti di acceso dibattito – fa sapere il comitato in una nota diffusa al termine della riunione – soprattutto quando il sindaco De Martino, sollecitato dal dottor D’Ippolito a dar conto di alcuni aspetti tecnici sulla decisione e sull’opportunità della scelta adottata, anche alla luce delle varie soluzioni alternative proposte nel tempo dal gruppo consiliare Avanti Capri, si e’è visto contestare tutta una serie di incongruenze non solo politiche ma anche procedurali, tali da paventare necessari approfondimenti sulla gestione dell’intero iter”. “Inoltre, aspetto non secondario, è stato contestato al sindaco il fatto che abbia disatteso alla legittima richiesta di oltre 1.200 cittadini di indire un referendum consultivo sulla questione, appellandosi a motivazioni statutarie non meglio chiarite”, continua la nota. “Per tale motivo, il difensore civico ha formalmente diffidato il primo cittadino a dare chiarimenti a tale inadempienza entro 10 giorni, termine entro cui, in mancanza di adeguate e convincenti risposte, si provvederebbe d’ufficio ad indire il referendum”. Erano presenti all’incontro Luigi Lembo, portavoce del comitato, Riccardo Esposito, presidente dell’associazione imprenditoriale Capri Excellence, l’ex sindaco di Capri Ciro Lembo, il capogruppo consiliare di Avanti Capri, Marino Lembo, e la consigliera Paola Mazzina. Come rappresentante dell’amministrazione caprese era presente il sindaco Gianni De Martino.