Capri, “incendio” al porto: i turisti assistono alla simulazione

23

In molti, sia turisti che residenti, questa mattina a Capri, nel vedere accorrere a Marina Grande mezzi di soccorso a sirene spiegate hanno temuto che fosse accaduto qualcosa di grave, un incidente, un’emergenza, ma sono bastati pochi attimi per capire che era in atto un’esercitazione. Una simulazione di incendio coordinata dal tenente di vascello Daniele Praticò, comandante della Capitaneria di Porto-Ufficio circondariale marittimo di Capri, che ha avuto per teatro lo spazio in concessione demaniale al Comune di Capri, tra il molo “pennello” e il molo “banchinella”, all’interno del porto commerciale. Sul pontile dove ormeggiano le barche dei diportisti e dei pescatori e le unità che effettuano i giri dell’isola, è scoppiato un (finto) incendio: a dare l’allarme via radio sono stati gli uomini del gruppo ormeggiatori dell’isola di Capri. Immediatamente è accorsa la Guardia Costiera che, constatato l’incendio in corso, ha chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco subito giunti due autobotti unitamente ai tecnici comunali. L’incendio, in realtà rappresentato da un fumogeno acceso per simulare un rogo, è stato domato in breve tempo. L’esercitazione, che viene effettuata periodicamente in varie zone dell’isola e in particolare nelle aree portuali, è servita a testare tempi di interventi dei mezzi di soccorso e a verificare il funzionamento dei sistemi antincendio.