“Cara Raggi, venga a fare un giro tra le buche”

20

Roma, 7 mar. – (AdnKronos) – “Il problema delle buche a Roma è serio: cara sindaca è necessario mettere mano alla questione a tutti i costi, perché così non si può più andare avanti, è davvero troppo pericoloso. Venga a fare un giro con noi e tocchi con mano cosa significa andare su due ruote in questa città…”. A parlare all’AdnKronos è Enzo Negri, membro del Moto Club Roma e consigliere della Federazione Motociclisti Lazio, che lancia a Virginia Raggi un vero e proprio appello sull’emergenza buche nelle strade della Capitale.

RATTOPPI – “I rattoppi sull’asfalto servono a poco – spiega Negri -. Un motociclista, specialmente se piove e le buche vengono coperte dall’acqua, mette in pericolo la vita in questa città. Si rischia di cadere e farsi veramente male. E, ovviamente, fare causa al Comune”. Secondo Negri, “abbassare i limiti di velocità non è affatto la soluzione al problema”.

MASSETTO – “Proprio questa mattina nonostante andassi piano – racconta – ho rischiato di cadere in una buca piena d’acqua”. Il problema fondamentale, sostiene, “è che le strade qui a Roma sono fatte male. Il massetto sotto non è abbastanza resistente, non è fatto a regola d’arte. Al contrario, invece, per esempio al nord, dove ho viaggiato spesso, le strade sono in buonissime condizioni malgrado sia da molto tempo che non le rifanno. Reggono benissimo anche al passaggio dei mezzi pesanti”.

L’INVITO – “Invitiamo la sindaca a venire a fare un giro con noi per le strade di Roma e toccare con mano cosa significa, per esempio, passare in moto a piazza Venezia o a via Quattro Novembre – conclude il motociclista – è impossibile, è un disastro…. non è ammissibile circolare con strade in queste condizioni”.