Carburanti, i prezzi salgono ancora

27

Roma, 4 set. (AdnKronos) – Sono proseguiti nel fine settimana i movimenti al rialzo dei prezzi dei carburanti, soprattutto per quanto riguarda la benzina. I listini hanno assorbito i forti rialzi registrati giovedì sui mercati petroliferi internazionali, per via della forte domanda dagli Stati Uniti: un terzo circa delle raffinerie del Golfo del Messico sono ancora chiuse dopo l’uragano Harvey e le conseguenti inondazioni. Venerdì la quotazione della benzina è invece tornata a scendere, mentre è rincarato il gasolio.

Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, nel fine settimana hanno aumentato i prezzi consigliati Esso (+1 centesimo al litro sulla benzina), IP (+1,5 cent sulla benzina e +1 cent sul gasolio), Q8 (+2 cent sulla benzina) e TotalErg (+2 cent sulla benzina, +1 cent sul gasolio, +2 cent sul Gpl).

Queste le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 13mila impianti: benzina self service a 1,510 euro/litro (+11 millesimi, pompe bianche 1,481), diesel a 1,351 euro/litro (+7 millesimi, pompe bianche 1,323). Benzina servito a 1,629 euro/litro (+10 millesim1, pompe bianche 1,524), diesel a 1,474 euro/litro (+6 millesimi, pompe bianche 1,368).

Gpl a 0,604 euro/litro (+1 millesimo, pompe bianche 0,589), metano a 0,964 euro/kg (+1 millesimo, pompe bianche 0,953). Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo: benzina a 385 euro per mille litri (-8), diesel a 365 euro per mille litri (+2, valori arrotondati).