Carceri, il Garante dei detenuti in visita all’istituto di Ariano Irpino

53
in foto Samuele Ciambriello

Il garante dei detenuti Samuele Ciambriello ha visitato la Casa circondariale di Ariano Irpino (Avellino), dove attualmente vi sono 320 detenuti e “vi è la presenza di soli 2 educatori e 170 agenti di polizia penitenziaria”. Nella visita è stato accompagnato dal direttore Gian Franco Marcello e dal commissario capo Cucciniello Stefania, con i quali ha percorso i due padiglioni, quello vecchio e quello di nuova costruzione, incontrando diversi detenuti. “Sono rimasto amareggiato nel vedere che il nuovo padiglione, inaugurato recentemente, è stato costruito sul campo sportivo, senza prevedere un ulteriore spazio all’aperto per attività ricreative e sportive. Rimarco anche altre criticità: presenza esigua di educatori e figure sociali e mancanza di ispettori e sovrintendenti di Polizia penitenziaria. Ho visto però con piacere che grazie a tre cooperative sociali, otto detenuti escono all’esterno dell’istituto per lavorare” ha detto Ciambriello. “Ho comunicato, al direttore e ai detenuti, che come Garante, ho promosso la realizzazione di uno spazio giallo provvisto di attrezzature ludiche, utilizzabili dai figli minori, in visita ai genitori li ristretti. A breve, da me, sarà organizzato – ha concluso Ciambriello – presso l’istituto, un concerto del coro giovanile del Teatro San Carlo diretto dal maestro Carlo Morelli”.