Carceri, in Campania un concorso di idee per il logo dei prodotti realizzati dai detenuti

64

“Sul in carcere ‘o sann fa” è il titolo del bando rivolto ai giovani tra i 18 e i 36 anni promosso dal Prap e dall’associazione della Camera Penale di Napoli “Il carcere possibile Onlus”. C’è tempo fino al 31 agosto per presentare i progetti (Red.Soc.) Napoli – Un concorso di idee per la creazione di un logo che rappresenti e valorizzi i prodotti realizzati nelle carceri campane affinché un sempre maggior numero di persone possa apprezzarne la cura e la qualità, contribuendo al potenziamento di quel circolo virtuoso che è tra gli obiettivi delle attività promosse all’interno degli istituti di pena. E’ quello bandito dal Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria (Prap) della Regione Campania e dall’associazione “Il carcere possibile onlus”, nata nel 2003 come progetto della Camera Penale di Napoli. “Sul in carcere ‘o sann fa” è il titolo del bando che si rivolge a giovani maggiorenni che non abbiano superato i 36 anni di età e che, entro il 31 agosto 2021, dovranno inviare la loro idea progettuale costituita da un logo accompagnato da un claim. Al vincitore sarà corrisposto un premio di 1.500 euro. “Il carcere produce – spiegano i promotori del bando – e intende valorizzare i tanti prodotti di qualità realizzati dai detenuti nei laboratori gestiti dall’Amministrazione, dalle Associazioni e dalle Cooperative sociali, attraverso la creazione di un segno distintivo che ne identifichi la provenienza e ne accresca l’interesse commerciale”. La giuria selezionerà il vincitore entro il 15 ottobre 2021 e sarà composta da componenti dell’amministrazione penitenziaria, dell’associazione “Il carcere possibile onlus” e da esperti di comunicazione pubblicitaria. “Il segno distintivo – si legge nel bando – potrà essere applicato a prodotti di varia natura (solo a titolo esemplificativo si segnalano prodotti artigianali, alimentari, artistici) e dovrà essere costituito da un logo caratterizzato da un claim o da un’immagine accompagnata da un claim. Dovrà essere inoltre realizzato in modo da poter essere agevolmente modificabile in funzione delle dimensioni del prodotto sul quale sarà applicato”. Il concorso è aperto a cittadini italiani e stranieri regolarmente soggiornanti sul territorio dello Stato con conoscenza fluente della lingua italiana, che abbiano compiuto i 18 anni di età. I partecipanti potranno presentarsi anche in gruppi di più persone, purché nessuna di esse, alla data della presentazione della domanda, abbia già compiuto i 36 anni di età. A tutti i componenti del gruppo interdisciplinare sarà riconosciuta la paternità del progetto. I progetti dovranno essere inoltrati a mezzo e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@ilcarcerepossibileonlus.it indicando in oggetto la dicitura: “Concorso di Idee per la realizzazione di un logo”. Mentre alla stessa mail ci si può rivolgere per avere informazioni. Il bando è disponibile sul sito https://www.ilcarcerepossibileonlus.it/ (www.redattoresociale.it)