Carceri, protesta dei detenuti a Poggioreale: interviene il garante

27

“In mattinata sono stato al padiglione San Paolo del carcere di Poggioreale. Qui i detenuti, tutti ammalati, da oggi, hanno iniziato a non ritirare il vitto e molti di loro nemmeno le medicine, per protestare contro le inadempienze di carattere sanitario. Insieme con due volontari ho incontrato il dirigente sanitario per esprimergli le loro doglianze e la mia preoccupazione di garante dei detenuti”. Lo ha detto il Garante per i detenuti della regione Campania, Samuele Ciambriello. “Il diritto alla salute non può essere negato. Visite specialistiche interne ed esterne, ricoveri, operazioni presso gli ospedali vengono svolte in condizione di costante emergenza. Molte celle che ho visitato non sono idonee, hanno bisogno di lavori di manutenzione La sanità penitenziaria da dieci anni è regionale, non dipende più dal ministero della Giustizia”, precisa Ciambriello.