Carceri: sottosegretario Sisto, ‘elemento ostativo non può derivare da scelta collaborare o no’ (2)

10

(Adnkronos) – “L’esecuzione della pena – spiega – è legata alla prevenzione stessa. Se questo è vero noi non dobbiamo trattare il tema dell’ergastolo ostativo come se fosse un dibattito tra Antigone e Creonte, ossia tra individuo e Stato, tra legge e giustizia. L’ergastolo non deve essere legato alla collaborazione con la giustizia: io posso non collaborare ma aver rescisso i rapporti o collaborare e non averli rescissi. Un elemento ostativo non può derivare da una scelta processuale di collaborare o non collaborare”.