Cardarelli, a Nola raccolta fondi per la Breast Unit

136

Più di mille persone si sono unite ad una giornata di raccolta fondi e sensibilizzazione sul tema del tumore della mammella. Nel centro storico di Nola, nel Napoletano, in tanti, vestiti d’arancio con maglie e cappellini messi a disposizione dal brand Expert Parente e “venduti” per la cifra simbolica di 5 euro, fondi devoluti alla Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Napoli e destinati alle attività della Breast Unit, per lo studio del tumore alla mammella, dell’azienda ospedaliera Antonio Cardarelli. L’unità operativa del Cardarelli ha diagnosticato, nel 2017, 325 casi di neoplasia della mammella. Di questi, 248 sono stati anche operati. Dati confermati nel 2018 e negli ultimi sei mesi di quest’anno l’unità operativa sta proseguendo gli interventi al ritmo di 9 a settimana. Madrina dell’evento di solidarietà Angela Carbone, giovanissima paziente che solo pochi mesi fa ha completato il suo percorso di cura. La manifestazione si è articolata in una lunga passeggiata e in un momento di condivisione nella Chiesa dei Santi Apostoli, dove l’oncologo Nando Riccardi ha fatto conoscere a tutti la realtà della Breast Unit partenopea. “Per me, condividere l’esperienza vissuta è anche un modo di onorare il lavoro di quanti mi hanno aiutata con passione e dedizione – ha affermato Angela Carbone – Il risultato raggiunto è il frutto di un lavoro di squadra che ha ben compreso l’importanza della prevenzione e della ricerca. Ecco perché non posso non ringraziare quanti hanno creduto in questo progetto”.