Cardiochirurgia, al Monaldi tecnica innovativa per l’insufficienza mitralica

1201

Effettuato, per la prima volta in Campania, un intervento per il trattamento dell’insufficienza mitralica con tecnica mini invasiva Neo Chord. L’intervento, realizzato presso l’Unità operativa complessa di Cardiochirurgia generale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” dell’Ospedale Monaldi, diretta dalla professoressa Marisa De Feo, è stato effettuato dal responsabile dell’Unità operativa semplice dipartimentale di Terapia endovascolare dell’Ospedale Monaldi, Giovanni Dialetto, insieme ai dottori Alessandro Della Corte e Ciro Bancone. “Il trattamento di tale patologia, negli ultimi anni, è stato protagonista di notevoli progressi tecnologici” spiega Marisa De Feo. “Accanto alle normali e riconosciute tecniche di riparazione con metodica open si sono accreditate le tecniche di riparazione mini invasive e, tra queste, la Neo Chord, che prevede l’impianto di corde tendinee artificiali attraverso microtoracotomia e senza la necessità di fermare il cuore e di mettere il paziente in circolazione extracorporea” prosegue. “Si tratta di una procedura innovativa che ha permesso la correzione dell’insufficienza mitralica del paziente e la sua rapida dimissione a pochi giorni dall’intervento” conclude la De Feo. “L’azienda ospedaliera dei Colli conferma la sua tradizione cardiorespiratoria con interventi all’avanguardia” commenta Antonio Giordano, commissario straordinario dell’Azienda.