Carlo Clavarino entra nell’Executive Committee di Aon

27
In foto Carlo Clavarino
Carlo Clavarino, Aon Risk – Executive chairman EMEA, è entrato a far parte dell’Executive Committee, il comitato di direzione che determina la vision, le strategie di crescita e di business di Aon a livello globale, con l’obiettivo di offrire ai clienti servizi sempre
più in linea con le loro esigenze in un mercato chiamato a fronteggiare continui cambiamenti determinati dal mutevole contesto macroeconomico e normativo. Si tratta di un’ulteriore conferma dell’ascesa internazionale del manager italiano, che ha fatto
del brokeraggio assicurativo e della gestione del rischio il centro della sua lunga carriera professionale, contribuendo in modo determinante all’importante crescita di Aon sia in Italia che a livello internazionale. Sotto la sua guida ventennale il gruppo ha raggiunto importanti traguardi sia in Italia che nell’area EMEA: con circa il 20% dei ricavi complessivi (pari a circa 11,7 miliardi di dollari), EMEA rappresenta infatti la seconda geografia più importante per Aon dopo gli USA. Aon, gruppo leader in Italia e a livello globale nell’offerta di soluzioni professionali negli ambiti gestione dei rischi, previdenziale e salute/benessere, è presente in più di 120 Paesi e conta ben 54.000 dipendenti, con una capitalizzazione di Borsa (NYSE) pari a circa 40 miliardi di dollari. Genovese, 57 anni, Clavarino ha contribuito allo sviluppo del brokeraggio assicurativo in Italia, promuovendo la conoscenza e la cultura di questo settore. Dopo gli inizi a Genova nei primi anni Ottanta alla Luigi Pratolongo spa, tra le più importanti società italiane di brokeraggio nella quale assumerà via via posizioni di crescente responsabilità sia a livello nazionale che internazionale, Carlo Clavarino gestisce l’acquisizione della Luigi Pratolongo da parte del Gruppo Nikols, a sua volta rilevato nel 1998 dal Gruppo Aon. Carlo Clavarino ha ricoperto un ruolo di primo piano sin dalla costituzione di Aon in Italia, in prima battuta nell’opera di integrazione post acquisizione e, successivamente, dando una spinta molto forte alla sua crescita identificando e mettendo a segno oltre 50 acquisizioni di società strategiche per il Gruppo, che hanno fatto di Aon il player di riferimento del settore in Italia, anche grazie ad una radicata presenza su tutto il territorio nazionale. Dal 2009, Clavarino ha replicato anche in altri Paesi EMEA il modello di successo italiano, promuovendo diversi talenti italiani in posizioni chiave del Gruppo.
Carlo Clavarino ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di entrare a far parte di questo nuovo Comitato. Ringrazio ancora una volta Greg Case per avermi dato la possibilità di contribuire ancora più attivamente allo sviluppo strategico del Gruppo. Ci attendono nuove sfide e le affronterò con la stessa passione degli inizi, grazie ad una squadra di professionisti di altissimo livello”.