Carlson Wagonlit Travel: Cisal, nostre rivendicazioni inserite in accordo

64

Roma, 22 mar. (Labitalia) – “Cisal e Cisal Terziario, rappresentate rispettivamente dal segretario confederale Pietro Venneri e dal segretario generale Vincenzo Caratelli, hanno siglato l’accordo conclusivo della vertenza Carlson Wagonlit Travel solo quando le proprie rivendicazioni sono state inserite all’interno dell’intesa sindacale”. E’ quanto si legge in una nota del sindacato.

“I punti che la Confederazione autonoma ha ritenuto imprescindibili per chiusura della vertenza in termini favorevoli ai lavoratori -continua la nota- riguardano la messa in mobilità volontaria a livello nazionale – che ha consentito la sopravvivenza della sede Cwt di Torino – e la concessione dell’esodo incentivante a chi dovesse scegliere tale soluzione. Grazie all’insistenza di Cisal e Cisal Terziario, inoltre, si è stabilito che i lavoratori da collocare in mobilità, massimo 50 addetti alla funzione Traveller Services, venissero definiti con il criterio esclusivo della non opposizione degli stessi al licenziamento, conseguente alle manifestazioni di interesse comunicate dai dipendenti entro il 16 marzo scorso”.

“Forte delle tutele ottenute per i lavoratori, la Cisal chiede ora alla Carlson Wagonlit Travel -conclude la nota- l’apertura di un tavolo di confronto in cui condividere i termini della riorganizzazione per minimizzarne quanto più possibile l’impatto sull’occupazione”.