Carnevale Epomeo, sabato e domenica lo street food contadino

80

Le eccellenze agroalimentari napoletane e campane arricchiranno anche quest’anno il programma del Carnevale Epomeo, che si terrà a Napoli nei giorni 10 e 11 febbraio in via Epomeo, IX Municipalità Soccavo Pianura, grazie a Campagna Amica. I gazebo gialli promossi da Coldiretti saranno presenti all’interno della manifestazione proponendo street food contadino e dolci della tradizione. Gli agricoltori proporranno anche frutta di stagione, verdure sottolio, miele biologico, formaggi del Matese, salumi di Posillipo, pomodorino del Piennolo del Vesuvio, prosciutto sannita, i vini Aglianico, Sciascinoso e Fiano. Tra le curiosità, oltre alle creme alla bava di lumaca, saranno presentate le bacche di goji 100% italiane.
Sabato 10 febbraio i gazebo saranno in funzione dalle ore 16 alle 22, mentre domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22. Il Carnevale Epomeo ha il patrocinio del Comune di Napoli e della IX Municipalità ed è gemellato con la Fondazione del Carnevale di Saviano. La manifestazione sarà un´occasione di gioia e festa per i bambini ma anche per gli adulti: maschere e gruppi mascherati, bande ritmiche e musicali ed animatori per bambini. Ricco il programma di questa edizione: le maschere del Carnevale Savianese, la musica folkloristica degli Scugnizzi di Palepoli, la musica napoletana con le straordinarie voci di Flavio Fierro, Pietro Quirino, Mario Cavallini l’energia musicale di Lorenzo Russo, la musica internazionale di Stephan Vegas Faith e Alessia, Giuseppe Di Martino, cantautore che vanta collaborazioni con 99 Posse, Zulu e Cocciante con Il Musical Notre Dame de Paris, la performance di Gennaro Patrone con il personaggio di Michael Jackson, i balli di Body & Soul, Urban Green Point e Oasi Dream Dance, l´arte del combattimento storico della scuola d´armi Reenactment Society e l´allegro trenino lillipuziano di Lillo Land, che porterà in giro i bambini per tutta l´isola pedonale accompagnati, dalle splendide maschere Disney e dai personaggi e giochi “la paranza di Bell o Nient”.