Carnevale globale, il progetto dell’irpino Roberto D’Agnese approda a Putignano

109

Continua il progetto “World Wild Carnival – Carnevale Globale” per la mappatura dei Carnevali di tutto il mondo, ideato dall’irpino Roberto D’Agnese. L’obiettivo è catalogare e mettere in connessione le iniziative legate al Carnevale in Italia e nel mondo, con l’intento di globalizzare le tradizioni nel senso della conoscenza, preservando l’individualità di ogni tradizione popolare.
Roberto D’Agnese parteciperà sabato 27 novembre a Putignano (Bari) all’iniziativa “Il Carnevale dalla partecipazione alla spettacolarizzazione: la metamorfosi della festa” e ad Acireale sabato 4 e domenica 5 dicembre, nell’ambito del convegno nazionale “Visioni del Carnevale Duemilacento”. Due momenti di incontro in due luoghi simbolo del Carnevale in Italia, destinati a connettere e mettere sotto una lente analitica similitudini e differenze per creare uno spunto di riflessione e un motivo di condivisione sull’importanza socio-culturale dei carnevali e sull’evidente impatto economico locale. “Testimonial” del Carnevale d’Irpinia e dei suoi valori sarà appunto D’Agnese, ideatore del progetto World Wide Carnival, che porterà la propria esperienza e testimonianza sul Carnevale irpino.
“E’necessario creare una geografia mondiale dei Carnevali, un network per globalizzare le tradizioni nel senso della conoscenza, ma tutelando e allo stesso tempo promuovendo l’esclusività della tradizione popolare. La mappatura conterrà anche i Carnevali minori, e questo consentirà di dare parimenti un messaggio universale e della tradizione e dello spettacolo. E’ fondamentale tenere salda la tradizione nella sua diversità ma è altrettanto importante renderla contemporanea e quindi fruibile con le nuove generazioni. Sicuramente uno degli strumenti attualmente più validi sono i social network e tutto questo va messo a sistema per farlo diventare uno spunto economico e turistico per le generazioni future”.