Carnevali storici, 1 milione per Comuni ed Enti locali

46

Il ministero per i Beni culturali pubblica il bando per la concessione dei contributi finalizzati a promuovere i Carnevali storici nei territori individuando le procedure di raccolta, valutazione, selezione, e finanziamento delle iniziative in grado di aumentare l’attrattività e la competitività turistica territoriale. Sul piatto ci sono risorse complessive per 1 milione di euro. Potranno inoltrare richiesta di contributo tutti i Comuni, Enti pubblici e Fondazioni, Associazioni, Istituti o altri organismi senza fini di lucro, con personalità giuridica e costituiti e operanti da almeno 5 anni alla data del decreto, che hanno come fine statutario l’organizzazione e la promozione delle manifestazioni carnevalesche realizzate almeno da 20 anni. Saranno finanziabili spese di consulenza per la progettazione e sviluppo della manifestazione, per un importo che non superi il 10 per cento dell’importo finanziato; spese per le attività strettamente connesse alla realizzazione e promozione della manifestazione; spese per l’acquisto di strumenti, attrezzature e software (anche in forma di licenze) necessari per le spese del personale interno direttamente impiegato per la realizzazione del progetto; attività previste dal progetto. L’entità del contributo non potrà superare il 50 per cento della quota partecipativa finanziaria dell’Ente organizzatore o promotore. I progetti saranno giudicati sulla base di sette criteri individuati dal bando: storicità delle manifestazioni realizzate sin dal 1990, qualità artistica e creativa del progetto, ricadute socio-economiche sul territorio, ricadute sui flussi turistici, connessioni con il patrimonio culturale e i territori, capacità di integrazione anche finanziaria con gli altri sistemi territoriali, partecipazione ad azoni speciali internazionali (Europa Creativa, Europa per i cittadini, Marchio del Patrimonio Europeo, Unesco). Il termine ultimo per presentare la candidatura al bando è fissata al prossimo 7 dicembre.

Scarica il bando