CARO AMICO TI SCRIVO!

46

Trovo il tuo messaggio e provo a risponderti, così, altro, per la verità, avrei fatto, se non fossi obbligato a renderti onore e ringraziamento per l’assist che mi offri, non dolertene, sappiamo solo io e te chi tu sei, un Trovo il tuo messaggio e provo a risponderti, così, altro, per la verità, avrei fatto, se non fossi obbligato a renderti onore e ringraziamento per l’assist che mi offri, non dolertene, sappiamo solo io e te chi tu sei, un mio grande amico, cui tanto devo! Caro Amico, sai qual’è la differenza tra me e te? Che tu giustifichi, perchè ancora resti dentro un sistema istituzionale nei quali i giochi sono obbligati dal suo dogma genetico e tutto ti sembra razionale perchè le marionette si muovono in modo prestabilito, “nel migliore dei mondi possibili” che non è quello di Leibnitz, ben altra cosa quel mondo! Io, invece, sono fuori da sempre, tu lo sai, sono nato extraparlamentare e tale sono rimasto, non commento ma guardo e vedo, dico quel che vedo, se vedo un verme non lo chiamo uomo! E’ un sistema in tilt, ormai immerso in una implosione irrefrenabile, che abbonda di menti ammalate di demenza precoce, che a te paiono fare le mosse giuste e vincenti, perchè altro non potrebbero fare. E’ vero, ma ciò non significa che fanno quel che si dovrebbe fare davanti a un sistema in piena implosione. Vincono? Cosa? E’ una prospettiva che acceca, fa diventare ciechi e, invece, ci vuole chi dà la vista ai cecati. Questa cosa non riguarda solo l’Italia, ma addirittura e di più gli USA. Un esempio: Carter e Obama, Carter è l’antesignano di Obama ma adesso, al paragone, sembra un genio! La legge che ti ho enunciato vale per sempre, per l’Antico e il Moderno, la questione del tutto inedita è che sta crepando, oltre a un sistema istituzionale, il Moderno. E’ questo che ti ostini a non vedere, il Moderno non pensa sin dalla sua origine, è sofista, tutt’al più ragiona, ma nemmeno questo è esatto, esso sa prevedere solo il passato! Si illude, cioè, sulla base delle statistiche che tutto si ripeta, come un algoritmo, ossia calcola, vorrebbe ragionare ma finisce per sragionare e anche se ragionasse sbaglierebbe, solo l’intuizione estetica trascendentale coglie le nuove ragioni che faranno ragionare, che si affacciano e impereranno, non esiste una Ragione perenne. Se l’uomo non riprende a pensare, a creare cioè, è fottuto, l’uomo occidentale intendo non quello italiano, mediterraneo, noi siamo fuori ma in gabbia, in un luogo, l’Occidente, che non ci appartiene, in virtù di una guerra persa, ma anche e soprattutto, di una costruziona nazionale fatta da tre stranieri e mezzo, due eserciti, il francese e il prussiano, una flotta, l’inglese, e un mezzo straniero, metà francese e metà italiano, il Sabaudo. Poi vennero gli Yankees e, in parte, i sovietici. Tu pensi che queste cose non contino? Non si scherzi, è quello che conta, null’altro conta! Studiati il formarsi, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio dl Novecento, del blocco finaziarioindustriale del Nord che in Mediobanca ha il suo centro pensante. Così parlerebbe Gramsci, oggi, visto che in carcere già parlava così. Siamo in mano a degli analfabeti che non sanno mettere in fila nemmeno consonanti e vocali, abcdef…Non è una questione di colpe o non colpe, è così, siamo adesso nel pieno di una catastrofe generazionale, solo un demente può parlare di “rottamazione”, sulla base di un giovanilismo che fa rimpiangere quello settantottino. Carter era giovane, vestiva il bluejean con le scarpette per correre, produceva arachidi, Reagan era un ottantenne, un attempato e ben vestito attore di Hollywood, non di grande successo, fatti i conti!  Buttò all’aria l’URSS, Carter si impantanò nel deserto iraniano di Komeini! Attribuire a Renzi una strategia e una tattica, a me pare più che una esagerazione, cosa bizzarra e strampalata. Permettimi, ho già conosciuto un toscano del genere, era Presidente nazionale della mia organizzazione che tu conosci, per salvarla, ma solo momentaneamente, dovetti farlo fuori, nè intendeva nè voleva, sparlava, era, in formato minore, il prototipo dei Renzi e dei giovinastri attuali, cui, come sai, io non muovo accuse, quel che accade, accade, accusare è stupido, capire è quel che dobbiamo fare. Al cospetto, il “comico” ha molto più sale in zucca, ma al “cospetto”! Sto accusando Renzi? A tanto mi sarei ridotto? Leggi e fai leggere i miei libri, quelli passati e quelli che verranno. Io cerco di avviare una fuoriuscita, non accuso nessuno, nè alcuno giustifico, guardo e vedo, dico quel che vedo, non granchè, in vero, tutto qui! Io leggerei, ad esempio, la mia ultima pubblicazione http://www.booksprintedizioni.it/libro/Saggistica/tra-antico-e-moderno