Carta e cartone, torna riciclo aperto
In Campania raccolta record nel 2013

20

Il 15, 16 e 17 aprile torna l’appuntamento annuale di Riciclo Aperto, l’iniziativa promossa da Comieco – Consorzio Nazionale per il riciclo e recupero di imballaggi cellulosici – in collaborazione con Il 15, 16 e 17 aprile torna l’appuntamento annuale di Riciclo Aperto, l’iniziativa promossa da Comieco – Consorzio Nazionale per il riciclo e recupero di imballaggi cellulosici – in collaborazione con Assocarta, Assografici, Federmacero e Unionmaceri e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, che apre le porte degli impianti della filiera del riciclo di carta e cartone a scuole, cittadini, istituzioni, media e a tutti coloro che sono interessati a capire, assistendo in diretta alle varie fasi del processo industriale, cosa succede a carta e cartone una volta conferiti negli appositi contenitori. Riciclo Aperto giunge quest’anno alla sua 15esima edizione e ha l’obiettivo di rassicurare i cittadini sul buon fine della loro raccolta differenziata ed educare i giovani ad un uso più consapevole delle risorse. Un anniversario importante, che coincide con i 30 anni di attività del Consorzio, durante i quali si è fatto moltissimo per avvicinare e sensibilizzare gli italiani sull’importanza di separare correttamente giornali, buste, scatole, fascette dello yogurt, etichette dei vestiti e qualsiasi frammento in cellulosa possa essere avviato al riciclo. Il risultato è che per ben 8 italiani su 10 la raccolta differenziata è diventata un’abitudine quotidiana che si traduce nel riciclo di oltre 10 tonnellate di macero al minuto. Nella Regione Campania, gli impianti che hanno aderito a Riciclo Aperto 2014 sono 6, tra piattaforme, cartotecniche e un museo, distribuiti tra le province di Napoli, Avellino e Salerno. In Campania nel 2013 sono state raccolte circa 169.000 tonnellate di carta e cartone con un pro capite di 29 kg per abitante, dato inferiore alla media nazionale pari a 48 kg per abitante. In base ai dati dell’ultimo rapporto Comieco, Benevento è la Provincia che registra la raccolta pro capite media più alta della Regione con 36,4 kg/ab. Seguono Salerno (31,5 kg/ab), Avellino (31,2 kg/ab), Napoli (29,1 kg/ab) e Caserta (22,6 kg/ab). Sul fronte dei benefici economici, nel 2013 Comieco ha trasferito ai Comuni della Campania in convenzione oltre 6 milioni e 863 mila euro come corrispettivo per i servizi organizzati di raccolta differenziata comunale.