Casa, crescono le compravendite: +7,4% a Napoli

45

Nel 2017 continuano a crescere le compravendite di abitazioni in Italia con una crescita del 4,9% rispetto al 2016. Si tratta del “quarto anno consecutivo con il segno più”, affermano l’Agenzia delle Entrate e l’Abi, che segue la crescita del 18,6% del 2016. Le grandi città con i maggiori rialzi sono Milano (+8,1%), Palermo (+7,9%), Firenze (+7,8%) e Napoli (+7,4%), mentre a Roma l’aumento è del 3% e Bologna è l’unica in calo (-3,3%).
A Torino le compravendite di abitazioni salgono del 4,9% e a Genova del 3,3%. È questo il quadro che emerge dal Rapporto immobiliare residenziale 2018, lo studio che analizza il trend del mercato della casa nel 2017, realizzato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate in collaborazione con Abi, l’Associazione Bancaria Italiana. In totale sono state registrate 542.480 transazioni per un valore complessivo di 89,6 miliardi di euro, 500 milioni in più rispetto al 2016. Per quasi la metà degli acquisti di abitazioni effettuati da parte di persone fisiche (circa 260mila) si è fatto ricorso a un mutuo ipotecario, con una crescita del 7,8% rispetto al 2016. Nel 2017 è migliorato anche l’indice di affordability, ovvero l’indicatore che misura la possibilità di accesso delle famiglie all’acquisto della casa, che raggiunge il 13,5%, valore che rappresenta il nuovo massimo storico e si colloca 9 punti percentuali oltre il minimo toccato nel primo semestre del 2012. Va bene anche il mercato delle pertinenze (+12,4%) e quello di box e posti auto (+3,8%). Le abitazioni locate sono, invece, quasi 1,4 milioni, in lieve diminuzione (-0,8%) rispetto al 2016. Aumentano, anche se debolmente, gli acquisti delle abitazioni in nuda proprietà (+1,3%).