Casa, frena ancora il mercato immobiliare: in Campania valori a 1,3%

50

Frena ancora il mercato immobiliare italiano che ad agosto ha registrato un calo dell’1,1% rispetto al mese precedente, a una media di 1.820 euro a metro quadro, sul prezzo delle case di seconda mano. Secondo l’indice immobiliare del portale idealista l’andamento è negativo anche sui valori su base annuale, calati del 5,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, in cui le quotazioni erano pari a 1.931 euro a metro quadro. In virtù di questa tendenza, segnala il portale di annunci immobiliari, “le svalutazioni si estendono alla maggior parte delle aree regionali e provinciali, mentre i principali centri si dividono quasi equamente tra città con prezzi in calo e città con prezzi in risalita”. Ad agosto, infatti, i valori sono aumentati solo in 3 regioni su 20. Il rimbalzo maggiore è segnato dal Friuli Venezia Giulia (0,9%) seguito da Puglia (0,7%) e Sardegna (0,3%). Le variazioni negative più sensibili si trovano in Piemonte (-2,5%), Trentino Alto Adige (-1,4%) e Campania (-1,3%) e quest’ultima accusa un calo della stessa entità di Lombardia e Marche. La graduatoria dei prezzi vede Venezia sempre in testa con i suoi 4.314 euro al metro quadro, davanti a Bolzano (3.465 euro/m²) e Milano (3.387 euro/m²). Subito dopo troviamo Firenze (3.381 euro/m²) e Roma (3.196 euro/m²). Con una media di 2.636 euro al metro quadro, la Liguria è la regione più cara davanti a Valle d’Aosta (2.482 euro/m²) e Lazio (2.447 euro/ m²). Sul fondo del ranking la Calabria (914 euro/ m²) è la regione più economica davanti a Molise (1. 026 euro/m²) e Sicilia (1.171 euro/m²).