Casal di Principe, contributo di 750 euro a chi adotta un cane randagio

188

Il Comune di Casal di Principe (Caserta) ha deciso di erogare un contributo alle “nuove famiglie” degli amici a quattro zampe, con l’obiettivo di incentivare l’adozione e permettere a cani randagi, recuperati per strada, di vivere in una nuova casa. Gli affidatari, dovranno rispondere ad alcuni requisiti e garantire un trattamento adeguato all’animale, consentendo controlli successivi all’affido da parte di personale preposto. Nel territorio comunale vengono da anni costantemente rinvenuti cani randagi per i quali vige l’obbligo del Comune di assicurare, mediante la gestione dei rifugi, il ricovero, la custodia ed il mantenimento dei predetti animali vaganti o randagi ai sensi della legge 281 del 1991. L’amministrazione guidata da Renato Natale ha così deciso di incentivare le adozioni dei cani vaganti o randagi custoditi presso il canile convenzionato con il Comune di Casal di Principe, mediante l’erogazione di un contributo una tantum di 750 euro (250 all’atto dell’affido, 250 allo scadere del primo anno e 250 allo scadere del secondo anno) sino a concorrenza delle risorse disponibili.