Casamicciola, cittadinanza onoraria al capo della Protezione civile Borrelli: in Consiglio il via libera

23

Il Consiglio comunale di Casamicciola (Napoli), riunito oggi in sessione straordinaria, ha approvato la proposta del sindaco di conferire la cittadinanza onoraria al Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Dopo un’accesa e vivace discussione con la minoranza consiliare la sola maggioranza ha approvato la proposta. Le ‘chiavi della città’ saranno consegnate il 21 agosto, quando lo stesso Borrelli sarà sull’isola in occasione dell’anniversario del sisma che determinò danni alla parte alta della cittadina termale causando anche due vittime. “In questi dodici mesi abbiamo avuto in Borrelli un vero e proprio punto di riferimento – ha detto il sindaco di Casamicciola, Giovan Battista Castagna – la disponibilità che ci ha sempre manifestato, in ogni momento e in ogni occasione, è stata assolutamente impagabile e ne ha messo in mostra non soltanto la riconosciuta professionalità ma anche un’umanità e un senso di disponibilità verso il prossimo davvero straordinario. Da qui il desiderio che diventasse parte integrante della nostra comunità, il conferimento della cittadinanza vuole essere anche un modo per esprimere il più sentito ringraziamento”. Di tutt’altro avviso le minoranze (forze civiche) con Luigi Mennella e Arnaldo Ferrandino – entrambi ex sindaci di Casamicciola – che hanno espresso a nome proprio e degli altri due consiglieri di opposizione la loro contrarietà. “Ci ha mandato 746 uomini quel giorno ed il sindaco non è stato capace di utilizzarli. È chiaro che il sindaco – è stato detto – si vuol far perdonare per non aver impiegato tutte le attrezzature e gli uomini che Borrelli ha messo a disposizione. È una piaggeria che a me non piace in alcun modo”. All’ingresso del Consiglio comunale una decina di cittadini hanno espresso il proprio dissenso all’iniziativa della maggioranza.