Case, mercato ancora in crescita: a Napoli +3,6% nel terzo trimestre

15

Il mercato delle abitazioni continua la sua fase espansiva, con un recupero ininterrotto dal 2014 che ha quasi del tutto riassorbito le pesanti perdite registrate nel 2012. La crescita risulta piu’ marcata nei comuni minori e nelle aree del Nord Est. Tra le grandi città, l’unica con tasso negativo è Milano (-2,4%) che interrompe la serie di rialzi dal 2013. Tutte positive le altre città: Palermo (+8,5%), Torino (+4,5%), Napoli (+3,6%), Firenze e Genova (+7,2%). Roma e’ la citta’ con il maggior volume di compravendite (7.151 scambi), in crescita del 3,4% rispetto allo stesso trimestre del 2017, ma è Bologna quella che mostra il rialzo piu’ importante: con 1.415 transazioni incrementa, infatti, il suo mercato del 23,7%.
Il settore terziario-commerciale torna a registrare un dato in flessione, seppur lieve. Si tratta del primo calo dopo tredici trimestri di crescita ininterrotta. Il comparto, costituito prevalentemente da uffici, istituti di credito, negozi, edifici commerciali, depositi commerciali e autorimesse, ha realizzato 21.368 scambi (-0,3%). In particolare, a pesare di piu’ e’ stato il calo di compravendite degli uffici e studi privati, che si fermano a quota 2.047. Negozi e laboratori crescono, invece, dello 0,8%, registrando 6.389 transazioni, mentre i depositi commerciali e le autorimesse incrementano le compravendite del 2,9%, con 11.753 scambi. Dopo dodici trimestri consecutivi con il segno piu’, anche il settore produttivo si riporta in negativo: con poco piu’ 2.700 transazioni, il mercato di capannoni e industrie perde il 6,5%. Torna a crescere, invece, il settore produttivo-agricolo (+3%) dopo la flessione registrata lo scorso trimestre.