Case, mercato partenopeo in crescita. Transazioni a + 8% nei primi 9 mesi del 2017

24

Nei primi 9 mesi del 2017, secondo quanto emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio Studi Gabetti, presso le agenzie Gabetti, Professionecasa e Grimaldi, il capoluogo campano ha segnato una decisa crescita per il mercato residenziale. In particolare, secondo i dati Agenzia delle Entrate, si sono registrate 5.237° Napoli, +8,8% rispetto allo stesso periodo del 2016. Nella restante provincia si sono realizzate invece 7.924 transazioni, +8,7%.
Un altro dato positivo, che contribuisce al maggiore dinamismo di mercato, è relativo alle tempistiche medie di vendita. Secondo quanto emerge dalle agenzie Gabetti, Professionecasa e Grimaldi, i tempi medi di vendita, si attestano su una media di circa 4-5 mesi. In tale contesto si riscontra una variabilità a livello delle specifiche zone, per cui i tempi di vendita rimangono lunghi nei casi in cui i prezzi non sono stati riallineati e per le soluzioni di scarso appeal a livello di zona, contesto, affacci, piano e caratteristiche intrinseche.

Gli sconti in sede di chiusura delle trattative, sono mediamente intorno al 15%, con forte variabilità a seconda del rapporto qualità/prezzo delle specifiche soluzioni immobiliari. Le quotazioni, nel primo semestre 2017, hanno mostrato una lieve crescita (+0,4%), che ha invertito la tendenza alla diminuzione dei semestri precedenti.

Prezzi stabili a Chiaia e Posillipo
Per quanto riguarda l’andamento delle specifiche aree, nel primo semestre 2017, le zone di pregio quali Chiaia e Posillipo hanno mostrato quotazioni stabili rispetto al semestre precedente. A Posillipo siamo intorno ai 5.900 € al mq per il signorile usato in buone condizioni e a 6.400 € al mq per il ristrutturato a nuovo; per gli immobili di pregio situati nelle zone top si raggiungono invece quotazioni intorno ai 7.500 € al mq.
In zona Chiaia si riscontra una forte variabilità a seconda delle specifiche location e tipologie immobiliari. Per le soluzioni usate si va dai 5.100 ai 5.250 € al mq, rispettivamente per le tipologie media e signorile. Nelle zone top, tra cui si segnalano Via Dei Mille, Via Caracciolo, Via Partenope, abbiamo valori più elevati: per il nuovo/ristrutturato siamo intorno agli 8.000 € al mq, mentre per le soluzioni da ristrutturare siamo intorno ai 6.500 € al mq.

Buona domanda al Vomero
Al Vomero si mantiene una buona domanda; sono apprezzate soprattutto l’Isola pedonale di via Scarlatti e la zona Funicolari – San Martino (5.700 € al mq per l’usato medio in buono stato e 6.000 € al mq per il signorile).
In zona Arenella si riscontra sia domanda di tagli medio grandi come prima abitazione, sia di tagli piccoli come investimento. Le quotazioni si attestano per l’usato in buone condizioni, a seconda delle tipologie, tra i 3.150 e i 3.750 € al mq.
Le zone di maggiore interesse sono quelle di Piazza Medaglie d’Oro e quella compresa tra Via Pietro Castellino e Via Domenico Fontana.

In ripresa il Centro Storico 

Nella macro zona Centro storico si sono registrati valori in ripresa nelle zone di Corso Umberto, Duomo e Foria. Le quotazioni rimangono comunque molto differenziate a seconda delle specifiche micro zone: abbiamo valori superiori in zona Decumani–Duomo e Corso Umberto, intorno ai 2.950 – 3.250 € al mq per l’usato medio in buone condizioni, che salgono a 3.150 – 3.450 € al mq in caso di immobili signorili. Siamo invece intorno ai 2.000 € al mq in zona Orefici, mentre in zona Mercato, Porta Capuana e Pietro Colletta siamo a 1.600 € al mq per il medio in buono stato.

Nel primo semestre del 2017 – sottolinea Maurizio Palumbo dell’Agenzia Gabetti Napoli San Lorenzo/Vicaria e Università –  abbiamo registrato un andamento positivo del mercato locale, con un volume di compravendite in aumento rispetto al semestre precedente, in un contesto in cui l’offerta è rimasta sostanzialmente stabile. La tipologia maggiormente richiesta è stata il trilocale, per un budget medio intorno ai 150-200.000 €, e le caratteristiche di maggiore importanza per gli acquirenti risultano essere il piano intermedio, la presenza dell’ascensore e del balcone. I tempi medi di vendita sono stati di circa 6 mesi, mentre gli sconti medi in sede di chiusura delle trattative si sono attestati intorno al 10-20%”.

Zona Toledo a partire da 3100 al mq
In zona Toledo – Montesanto si riscontra una buona richiesta in zona Toledo, che ha mantenuto quotazioni stabili intorno ai 3.150 € al mq per l’usato medio in buone condizioni e di 3.650 € al mq per il signorile in buono stato. Gli immobili signorili ristrutturati a nuovo hanno invece quotazioni intorno ai 4.150 € al mq, a seconda del caso specifico. In tale contesto, sono particolarmente richieste le vie adiacenti a Via Toledo, sia in ottica di prima abitazione che di investimento. Gli immobili di tipologia economica nella stessa zona si attestano intorno ai 2.650 € al mq per l’usato in buono stato. In zona Municipio il signorile in buono stato ha valori intorno ai 3.700 € al mq, mentre siamo a 4.000 € al mq nel caso di immobili signorili ristrutturati a nuovo. Nella stessa zona il medio in buono stato si attesta intorno ai 3.300 € al mq.
Siamo intorno ai 1.650 e ai 1.800 € al mq per l’usato medio in buono stato rispettivamente in zona Montesanto e Concordia – Cariati; 2.000 € al mq in Pignasecca e 2.300 € al mq in Montecalvario.Fuorigrotta e Secondigliano
In zona Fuorigrotta si sono registrate quotazioni in lieve ripresa, che si attestano intorno ai 2.600 € al mq per l’usato medio in buone condizioni. Rimaniamo invece a 2.000 € al mq per la stessa tipologia a Soccavo e a 1.450 € al mq in zona Pianura. In zona Bagnoli le quotazioni sono stabili e si attestano tra i 1.800 e i 2.350 per l’usato in buono stato, mentre in zona Cavalleggeri siamo tra 1.400 e 1.600 € al mq.
A Secondigliano si riscontra un’ampia variabilità in base alle specifiche zone, in un contesto di quotazioni in calo. In particolare le soluzioni usate in buono stato, a seconda della tipologia si attestano tra i 1.000 e i 1.500 € al mq, con quotazioni più elevate nel rione Kennedy e quotazioni più basse nelle zone popolari.