Case panoramiche, le più costose d’Italia sono a Capri

229
Colosseo, Uffizi e Castello Sforzesco sono solo alcuni dei monumenti più affascinanti e visitati d’Italia, ma per qualche fortunato possono diventare anche prestigiosi vicini di casa da ammirare al risveglio dalla finestra. Immobiliare.it ha analizzato i prezzi degli immobili in vendita nelle zone che ospitano monumenti e paesaggi iconici, scoprendo così quanto costa comprare casa con vista sugli scorci più famosi del Belpaese. QAd aggiudicarsi il primato dei prezzi più elevati per l’acquisto di una casa con vista sono i Faraglioni di Capri, un panorama, visibile dalla zona sudorientale dell’isola, che si paga a caro prezzo: un immobile affacciato su questi famosissimi scogli costa mediamente 12.437 euro/mq, il 12% in più rispetto alla media dell’isola. Prezzi record anche per gli scorci più noti di Milano: fra le tante viste iconiche che offre la città, è quella del Castello Sforzesco la più cara in assoluto, con un prezzo medio di 11.341 euro/mq, più di tre volte superiore alla media milanese (+223%). Costa circa 1.000 euro/mq in meno un appartamento nella zona del Duomo. In questo caso la scelta di vivere in uno dei quartieri più affascinanti di Milano, tra monumenti culto e boutique di lusso, comporta una spesa più alta del 195% rispetto alla media della città. A Roma per chi ha a disposizione budget così importanti da potersi permettere “una casa con vista” c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra gli scorci simbolo della Città Eterna, quello che costa di più ammirare dalle proprie finestre è Piazza Navona con la sua storica Fontana dei Quattro Fiumi, dove chi vende casa chiede oltre 9.800 euro al metro quadro, cifra che supera più di tre volte la media della Capitale (+216%).
Si aggirano attorno a un range di 8.000 euro al metro quadro gli appartamenti in vendita nei pressi di Piazza del Popolo, della Fontana di Trevi e del Colosseo. Non poteva mancare l’ambita vista sul Cupolone di San Pietro, che ai fortunati acquirenti costa in media 7.837 euro/mq, il 50% in più rispetto al prezzo medio di Roma. Anche a Firenze non manca la possibilità di godere di viste mozzafiato dal proprio appartamento: per gli immobili siti nella zona della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, degli Uffizi e della Basilica di Santa Maria Novella i prezzi si aggirano attorno ai 5.000 euro al metro quadro. Restando in Toscana, troviamo tra le viste più costose anche Piazza del Campo a Siena, dove per gli immobili in vendita la richiesta media è di oltre 4.000 al metro quadro, il 37% in più rispetto alla città. Tra quelle analizzate, per rimanere in regione, la Torre di Pisa risulta la vista più economica, con un prezzo medio inferiore ai 3.000 euro/mq e una variazione del 12% rispetto alla media cittadina. Continuando la ricerca, non poteva mancare la romantica Arena di Verona, nella cui zona i prezzi degli immobili quasi raddoppiano rispetto a quelli medi della città, con richieste che superano i 5.000 euro/mq. Più bassa la cifra media per chi intende comprare casa a Bologna, a pochi passi da Piazza Maggiore: qui il costo medio è di 4.234 euro/mq. Costa il doppio rispetto alla media torinese, una casa nel quartiere della Mole Antonelliana, dove i prezzi raggiungono i 3.267 euro/mq. Per terminare il giro delle viste più belle d’Italia al mare, dove è cominciato, non arriva a 4.000 euro al metro quadro la spesa media che deve mettere in conto chi vuole comprare casa nell’area del Castello di Miramare, a Trieste, e nei pressi di Piazza del Plebiscito a Napoli.