Casellati: “Da Aism contributo enorme per migliorare vita pazienti”

19

Roma, 30 mag. (AdnKronos Salute) – “In questi 50 anni dalla Fondazione dell’Associazione italiana sclerosi multipla, i volontari Aism sono passati da un piccolo gruppo iniziale a oltre 10mila persone. Il loro impegno e la loro dedizione alle attività di sostegno alla ricerca scientifica e di promozione dei servizi di assistenza, hanno contribuito enormemente al miglioramento delle condizioni di vita dei malati e dei loro familiari”. Lo afferma il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel suo messaggio al congresso scientifico annuale dell’Aism, che si chiude oggi a Roma, nella Giornata mondiale della sclerosi multipla.

“Il lavoro che avete svolto in questi anni, anche sul terreno dell’informazione – ha aggiunto – si è rivelato essenziale per mettere fine alla condizione di solitudine che spesso segna l’esistenza di tanti malati. Ora la sclerosi multipla non è più la patologia misteriosa degli inizi, non è più caratterizzata dall’assenza di terapie e servizi. Sono stati fatti passi da gigante nell’elevare la qualità della vita delle persone che ne soffrono. Rimangono, tuttavia, ancora aspetti non completamente risolti. Per questo il vostro ruolo è ancora più fondamentale”.