Caserta Festival Jazz, quattro serate tra concerti e piatti tipici al Belvedere di San Leucio

215

Caserta Festival Jazz, quattro serate di musica con l’incontro e l’esaltazione delle eccellenze enogastronomiche di “Terronia”, la “città del bello e del gusto” che sorgerà ai piedi del Complesso monumentale del Belvedere di San Leucio di Caserta, per iniziativa del Gruppo imprenditoriale Letizia Spa, nell’ambito di un progetto di trasformazione e riuso del preesistente sito industriale. Arrivato alla seconda edizione Caserta Festival Jazz dichiara, l’ambizione di diventare un appuntamento musicale stabile, all’interno di un contenitore turistico-ricettivo-ricreativo che intende promuovere con i manufatti dell’antica e pregevole produzione della Colonia serica dei Borbone, l’ingegno, la creatività, lo stile, il gusto, la gastronomia e l’enologia di Terra di Lavoro. O, se si preferisce, con una parola troppo spesso immotivatamente e colpevolmente dileggiata, della patria dei “terroni”, appunto: un termine che l’iniziativa imprenditoriale intende, tra l’altro, recuperare al suo significato originale e all’orgoglio di appartenenza di un popolo operoso e civile. Nato da un’idea di Edgardo Ursomando, che ne è anche il direttore artistico, Caserta Festival Jazz si svolgerà nei giorni 28 – 29 – 30 giugno e Primo Luglio prossimi, a partire dalle 19,30, nei giardini antistanti il Setificio Leuciano, con un cartellone che vedrà esibirsi, due per ogni serata, tra i migliori gruppi (quartetti e quintetti) di jazz italiani e stranieri in circolazione. Ma non si tratterà di soli concerti, bensì – come si diceva – dell’incontro e contaminazione di esperienze sensoriali e culturali, di gusti e tradizioni diverse. E solo all’apparenza lontanissimi. Nel senso che ciascuna serata sarà divisa in due momenti: il primo dei quali denominato “aperjazz”, che farà da preludio al concerto vero e proprio del big della serata. Ed è questo il momento in cui, sulle note swing di affermati gruppi campani, gli ospiti di Terronia potranno gustare un piatto preparato da un noto chef e degustare prodotti e vini tipici locali, con in testa la Mozzarella di bufala campana dop. La stella della prima serata del Caserta Festival Jazz, giovedì 28, sarà Rosalia De Souza; venerdì 29, invece, sarà la volta di Ada Montellanico T Quartet; sabato 30 si esibirà Nick the Nighfly; infine, domenica Primo luglio concluderà il Festival The Quintet. I gruppi che animeranno l’aperjazz saranno nell’ordine: Dr. Jazz & Dirty Bucks Swing Band, Brava la cantante Swing band, Comoverao e A-Typical Trio. Gli chef che cucineranno per gli ospiti sono: Nunzio Bugetto del ristorante Il Palazzo del Gusto, Rudi Quinto del ristorante Trattoria Caprese, Giuseppe Daddio della scuola di cucina Dolce e Salato e Giuseppe Sabbatino del ristorante Prosit 1990. Con i formaggi del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop saranno assaggiati i vini di Antropoli Agricola, il Verro, i Borboni e Regina Viarum.