Caserta, dopo giorni di stop riprende la raccolta dell’umido

28
in foto Carlo Marino, sindaco di Caserta

Si va avanti alla giornata a Caserta sul fronte della raccolta dei rifiuti umidi e della possibilità per i cittadini di poterli conferire nei cassonetti e di non tenerli così in casa a marcire. Dal 27 giugno scorso si sono fermati i conferimenti della frazione umida prodotta quotidianamente dai cittadini all’impianto di Pastorano della società Gesia, con cui il Comune ha un contratto. È da allora che è in vigore l’ordinanza del sindaco Carlo Marino che vieta ai cittadini di gettare i sacchetti nei cassonetti. Lo stesso Comune ha però nel frattempo contattato altri impianti ricevendo disponibilità giorno per giorno a conferire la frazione umida. È accaduto per la giornata di oggi, con il Comune autorizzato a conferire presso un impianto di trattamento dei rifiuti umidi di Marcianise, e accadrà anche mercoledì. I cittadini potranno dunque riprendere a gettare i sacchetti, sebbene i cassonetti siano ormai stracolmi e il caldo faccia la sua parte favorendo la decomposizione dei rifiuti organici.