Caso Denise: ex Pm che indagò, ‘nuove indagini? Non portano a nulla senza nuovi elementi’

7

Palermo, 3 mag. (Adnkronos) – “Una nuova inchiesta sul caso Denise può avere un senso se c’è un fatto rilevante, cioè se qualcuno dice una cosa che all’epoca non fu detta, ma se la situazione resta immutata a cosa serve una nuova indagine della Procura? Per accertare eventuali negligenze della Polizia o della Procura? A cosa approda?’. A dirlo all’Adnkronos è l’ex Procuratore di Marsala (Trapani) Alberto Di Pisa, commentando la notizia della riapertura delle indagini sul caso della piccola Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel nulla da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004. “Ritengo che la riapertura delle indagini – spiega – non può approdare a nulla finché non ci sono elementi nuovi, non conosciuti all’epoca e che quindi consentirebbero di ripartire con le indagini, ma se la situazione resterà statica, allora non si arriverà nulla”.