Caso Loreto Mare, domani arrivano i Nas

51

“Domani, martedì, arriveranno i Nas e daranno certamente un contributo sostanziale per fare chiarezza su quanto è successo ad Antonio Scafuri e dare risposte alle domande di giustizia avanzate dai familiari”: ad annunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità della Campania che si è recato all’ospedale Loreto Mare di Napoli con il direttore generale dell’Asl Na 1, Mario Forlenza, il direttore sanitario della stessa Asl, Pasquale Faraone, incontrando, tra gli altri, Alfredo Pietroluongo, responsabile del pronto soccorso del nosocomio. “Al di là dell’esito dell’autopsia, che chiarirà se quei ritardi sono stati determinanti per la morte del giovane, resta il comportamento inqualificabile di medici e infermieri denunciato dal dottor Pietroluongo e dal padre di Antonio sul quale va fatta piena chiarezza perché è inaccettabile che, di fronte a un ragazzo che moriva, si perdeva tempo o si litigava” aggiunge Borrelli sottolineando “di aver promesso al padre del ragazzo un impegno continuo fino a quando non saranno accertate eventuali responsabilità”. “La sanità campana è ricca di eccellenze e non può essere messa sempre in cattiva luce da chi, invece, non fa il suo dovere”, c cludeBorrelli per il quale “le mele marce vanno individuate e allontanate dal sistema sanitario regionale”.