Caso Rc Auto, FI attacca il Governo

28


“Il Pd ed in particolare i deputati della Campania hanno scritto una bruttissima pagina della storia del Parlamento italiano: avrebbero potuto dare il concreto segnale di attaccamento ai problemi dei cittadini ed invece hanno dimostrato di essere piegati agli interessi di lobbies e compagnie assicurative. Bocciando gli emendamenti presentati per equiparare le tariffe medie dell’Rc Auto, pagate dagli automobilisti virtuosi della Campania e del Sud a quelle applicate al resto d’Italia, il Governo ed il suo principale azionista di maggioranza hanno confermato che il premio assicurativo é una tassa sulla residenza, una sorta di peccato originale che bolla chi nasce e vive nel Meridione ed in particolare a Napoli ed in Campania”: così il deputato e coordinatore FI della città metropolitana di Napoli, Paolo Russo durante i suoi interventi nell’aula di Montecitorio nell’ambito dell’esame del DDL Concorrenza.
“Non ci arrenderemo e continueremo a portare avanti una battaglia che é prima di tutto di uguaglianza”: ha concluso Paolo Russo.