Caso Saguto: motivazioni giudici, ‘pienamente dimostrata consegna 20 mila euro nel trolley’ (3)

12

(Adnkronos) – Secondo i giudici i soldi, nelle conversazioni, erano indicati come “documenti”. E in un’altra conversazione, del 23 giugno 2015, Cappellano fa visita alla Saguto in Tribunale e le diceva, scrivono i giudici, che “la documentazione era pronta”, ma che “doveva solo andarla a ritirare” e le proponeva di consegnargliela sabato”. Ma Saguto doveva recarsi a Siracusa e quindi “i due restavano d’accordo che Cappellano avrebbe consegnato ‘i documenti’ a suo marito” Lorenzo Caramma.