**Caso Tobini: giallo parà ucciso in Afghanistan, la madre ‘No all’archiviazione’/Adnkronos** (3)

7

(Adnkronos) – Non sono mancati i misteri in questa intricata vicenda. A partire da una lettera scritta da David Tobini alla madre che però è scomparsa nel nulla, dopo la sua morte. “Non saprò mai cosa mi aveva scritto mio figlio…”, dice la signora Annarita. David Tobini, dopo avere festeggiato il suo compleanno in Italia era ripartito per tornare in missione in Afghanistan. Ma dopo appena ventiquattrore verrà ucciso. Da chi? “Ho capito dal primo istante che c’era qualcosa che non quadrava nella morte di mio figlio”, dice la donna. Lei è rimasta lucida in tutti questi anni. Ha provato a ricacciare indietro il dolore immenso per la morte del figlio per riuscire a mettere insieme i tasselli di questo puzzle. Ma gli ostacoli incontrati in questo percorso sono stanti, troppi. Annarita Lo Mastro si pone altre domande. Sono stati considerati fino in fondo tutti i possibili rischi di quella missione? Pericoli evidenziati, come sembra, da alcuni soldati. Non era stata predisposta per esempio la copertura aerea, come invece prevede il protocollo in queste occasioni, come spiega la madre: “David aveva capito la pericolosità ed è lì che mi scrive la famosa lettera che poi mi verrà sottratta? Chi ha fatto sparire quella lettera? Troppe cose non tornano, questo puzzle deve essere completato, Manca un piccolo ‘tassello’ da aggiungere”.